menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Pasini (Udc): "Il problema occupazione finalmente in consiglio comunale"

"Fino ad oggi, in Consiglio Comunale, di questa priorità, vitale per la nostra comunità, non si è mai parlato in maniera approfondita, ma solo attraverso interpellanze e question time da me e da altri consiglieri, più volte proposti"

“Non credo sia necessario spendere molte parole per sottolineare quanto sia grave la crisi che attanaglia il nostro sistema economico. Non passa giorno che qualcuno mi fermi per chiedere come fare per avere un lavoro, sia come prima occupazione, se giovane, sia come alternativa, se licenziato o in cassa integrazione”. La denuncia viene da Andrea Pasini, consigliere comunale e segretario provinciale UDC che continua “fino ad oggi, in Consiglio Comunale, di questa priorità, vitale per la nostra comunità, non si è mai parlato in maniera approfondita, ma solo attraverso interpellanze e question time da me e da altri consiglieri, più volte proposti".

"E' ora di porre rimedio a questa grave mancanza. Ecco perchè – sottolinea Pasini – ho ritenuto di presentare la richiesta di un consiglio comunale straordinario che, finalmente sono riuscito ad ottenere per  martedì 19 novembre prossimo. Forte, però, delle precedenti esperienze, in tema di sanità e sicurezza, risoltesi in uno sterile dibattito, fatto solo di vuote parole senza una decisione concreta, questa volta ho indicato precise modalità da realizzarsi prima del Consiglio. Ovvero coinvolgere  tutte le parti sociali, vale a dire il mondo economico, istituti bancari, la Fondazione Cassa dei Risparmi, la Camera di Commercio i sindacati ecc. in una commissione propedeutica ai lavori del Consiglio. Commissione convocata per giovedì 14 novembre prossimo. La mia speranza è che i partecipanti non vengano a illustrarci la fotografia dello stato attuale, che tutti già conosciamo, ma mettano sul tavolo le possibili proposte e i conseguenti percorsi per dare qualche risposta alla situazione emergenziale. Tutto questo affinché noi consiglieri nel dibattito del 19 abbiamo la forza (e questo è il mio auspicio) di  condividere almeno “una cosa” da attuare nell'immediato. Personalmente ritengo che l'emergenza delle emergenze ,consista nello scarso sostegno  al credito  per artigiani e commercianti. Proporrò, quindi, di costituire un fondo straordinario, con la partecipazione della Fondazione della Cassa dei Risparmi, della Camera di Commercio e dei Cofidi delle associazioni di categoria, per sorreggere la liquidità economica delle attività che, da una parte, rischiano di chiudere e dall'altra, le poche che potrebbero creare sviluppo, innovazione (start-up) e posti di lavoro, sono impossibilitate a farlo per mancanza di denaro”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Forlì è al centro del Nonprofit: il 23 aprile si terrà l'open day

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ForlìToday è in caricamento