menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Il rilancio del Pd passa dall'accorpamento di circoli e l'elezione di nuovi segretari: "Sono sensori nella città"

Sul tavolo della neo-segretaria c'è anche l'assenza di una guida in due storici circoli della città, il Ronco (dove si è dimesso da qualche tempo il segretario Maurizio Vitali) e la Cava (da tempo senza segretario)

Tra le prime azioni da intraprendere per “riallacciare i rapporti con la città” secondo la nuova segretaria comunale Maria Teresa Vaccari – che si è presentata ai media mercoledì mattina - c'è quella di riorganizzare i 15 circoli Pd del territorio forlivese. Sono 6 circoli interessati a questa trasformazione. Uno di questi di fatto, per il calo degli iscritti e la mancanza di disponibilità di persone e di tempo, non svolgeva più attività politica di base ed è stato aggregato ad un circolo vicino: si tratta del circolo Spazzoli che è confluito in quello 'Resistenza' nel corso dell'ultimo congresso. E' probabile che tale sorte tocchi anche ad un altro circolo nei prossimi mesi: i 'Musicisti' che potrebbero confluire nel circolo Ospedaletto – Foro Boario, dopo una consultazione con gli iscritti.

Il Pd negli ultimi anni aveva visto altre aggregazioni: il circolo Carpena si era fuso con Bussecchio e il Foro Boario con l'Ospedaletto.  Spiega Vaccari: “La riorganizzazione dei circoli è una delle prime cose su cui mi metterò a lavorare, i circoli sono i primi punti di riferimento, sono sensori nella città e tutto il territorio deve essere coperto. Dove funzionano c'è un rapporto propositivo per il territorio, dove sono stati meno presenti abbiamo avuto risultati negativi”. Nei circoli la disillusione è forte, tanto che cala la partecipazione. L'obiettivo è quello di invertire il trend.

Sul tavolo della neo-segretaria c'è anche l'assenza di una guida in due storici circoli della città, il Ronco (dove si è dimesso da qualche tempo il segretario Maurizio Vitali) e la Cava (da tempo senza segretario): “Contiamo che questi due circoli trovino le risorse al proprio interno per eleggere un segretario”, commenta Vaccari. Cambi di segretario sono in vista anche nel circolo Forese e in quello di Villagrappa, in questo caso però i congressi locali individueranno con meno problemi i nuovi segretari. Altri giovani segretari si sono insediati nei circoli del comprensorio forlivese alcune settimane fa. Per la neo-segretaria d'altra parte la ricucitura del territorio parte anche da qui. “Sono necessarie relazioni con l'esterno del partito, non possiamo restare un microcosmo autoreferenziale, dobbiamo ricucire partendo dai quartieri e dalle associazioni di volontariato”. 

I segretari di circolo saranno presto interpellati anche per un altro tema caldo sul tavolo del Partito Democratico, le candidature da esprimere per le Regionali, sono 5 nomi da indicare assieme alla federazione di Cesena, essendo il collegio provinciale. Sul punto spiega il segretario di federazione Daniele Valbonesi: “Intendiamo incontrare tutti i segretari di circolo, per aprire una discussione sulle candidature alla Regionali, è necessario accelerare i tempi con candidature da definire entro la seconda metà di novembre”. Come criterio c'è anche l'analisi e la disponibilità dei consiglieri uscenti, che per Forlì sono Paolo Zoffoli, ex sindaco di Forlimpopoli, e Valentina Ravaioli, ex assessore della giunta Balzani. Zoffoli da parte sua si è fatto vedere già nella conferenza stampa di debutto di Vaccari.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ForlìToday è in caricamento