rotate-mobile
Politica Centro Storico / Via Francesco Marcolini, 4

Pd, si mette in moto la macchina forlivese a sostegno di Matteo Renzi

Lunedì si svolgerà una serata ad avviare sul territorio forlivese i Comitati a sostegno della candidatura di Matteo Renzi alla segreteria nazionale

Lunedì si svolgerà una serata ad avviare sul territorio forlivese i Comitati a sostegno della candidatura di Matteo Renzi alla segreteria nazionale. Presenti un bel gruppo di persone tra le quali il Sindaco di Forlì Roberto Balzani, la capogruppo del consiglio comunale di Forlì Veronica Zanetti, e di Meldola Michele Bertaccini, il presidente del consiglio Paolo Ragazzini, l’assessore Davide Drei. Diversi gli assenti per impegni di lavoro, tra cui l’onevole  Marco Di Maio.

“Lunedì sera - esordisce Zanetti - intendiamo rimettere in moto quell’onda che si era costituita in occasione delle scorse primarie e che aveva portato ad un risultato straordinario (42% Renzi e 46% Bersani). Ora la sfida è diversa, riguarda il Partito e vuole portare avanti un cambiamento di struttura e di sostanza. Pensiamo ad un Pd riformista, inclusivo, coraggioso e propositivo, capace di delineare un preciso progetto politico in grado di coinvolgere il più possibile le persone da un lato e di incidere nell’agenda di governo dall’altro. E intendiamo farlo da dentro, non lasciandoci andare a rimpianti e rassegnazione. Resettiamo tutto e ripartiamo".

“La situazione del nostro Paese impone, ormai necessariamente, di ripensare modelli organizzativi e di sviluppo di prospettiva - prosegue Zanetti -. Non possiamo permetterci di affrontare i problemi appiccicando pezze qua e là, ma analizzando i problemi e trovando soluzioni di medio-lungo periodo, partendo da  un’analisi puntuale e rigorosa e d auna lettura critica anche dei nostri errori. Il sindaco ha raccontato come ha conosciuto il sindaco di Firenze e spiegato come condividano l'esigenza di un rinnovamento ormai ineluttabile. Ha inoltre sottolineato - prendendo le parole dell'amico Goffredo Bettini-  come il cambiamento di rotta che porta avanti Matteo Renzi , qualora dovesse vincere, comporterebbe un mutamento dagli effetti assolutamente imponderabili ad oggi, effetti con cui tuttavia dovranno necessariamente fare i conti tutti".

“Il Congresso locale e nazionale rimangono su piani distinti, tuttavia la concomitanza dei due congressi è un ulteriore segnale dell'inadeguatezza della classe dirigente attuale", ha sottolineato Bertaccini. “Lunedì  21 ottobre alle ore 21 al Bar L'Urlo, di via Marcolini 4, parleremo di tutto questo con l’onorevole Luca Lotti, giovane parlamentare del Pd, già capo di gabinetto del Sindaco di Firenze. La serata è aperta a tutti, iscritti, simpatizzanti ed anche curiosi. C'è bisogno del contributo di tutti per CambiareVerso”, conclude Zanetti.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pd, si mette in moto la macchina forlivese a sostegno di Matteo Renzi

ForlìToday è in caricamento