menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Pensionati della Cgil impegnati nelle terre confiscate alla mafia

Per il secondo anno consecutivo, i pensionati della Cgil di Forlì partecipano al progetto dei campi della legalità che li vede impegnati sui terreni confiscati alla mafia nei pressi di Torchiarolo

Per il secondo anno consecutivo, i pensionati della Cgil di Forlì partecipano al progetto dei campi della legalità che li vede impegnati sui terreni confiscati alla mafia nei pressi di Torchiarolo, in provincia di Brindisi, con la collaborazione delle associazioni Arci e Libera e di giovani provenienti da varie regioni italiane ed in particolare dall’Emilia Romagna per partecipare non solo al lavoro dei campi (verificando direttamente come la Comunità possa utilizzare i beni della criminalità organizzata acquisiti illegalmente e farli diventare strumenti di crescita economica/occupazionale sana), ma anche a laboratori di formazione sulla cultura della legalità quale strumento di rispetto delle regole di un paese civile e democratico.


Questa esperienza consente alle pensionate e ai pensionati dello Spi Cgil di Forlì, ai ragazzi e alle ragazze ospiti dei campi, alla comunità pugliese, agli uomini e alle donne di Arci e Libera un confronto intergenerazionale quotidiano, solidale, democratico che permetta responsabilmente e liberamente di scegliere da che parte stare.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ForlìToday è in caricamento