Lavori Pubblici

Pnrr, bocciato il finanziamento da 8 milioni per la scuola media: "Un’occasione sprecata"

Per Italia Viva "si tratta di un'occasione sprecata per la nostra città, visto che quei fondi sarebbero dovuti servire per abbattere e ricostruire completamente la scuola"

La doccia fredda è arrivata venerdì scorso, quando il ministero dell'Istruzione ha ufficializzato i 21 progetti di edilizia scolastica con i fondi derivanti dal Piano Nazionale Ripresa e Resilienza, tra i quali non compare la ricostruzione della scuola media "Benedetto Croce". Per Italia Viva "si tratta di un'occasione sprecata per la nostra città, visto che quei fondi sarebbero dovuti servire per abbattere e ricostruire completamente la scuola. La struttura scolastica infatti, pensata inizialmente come provvisoria, sarebbe dovuta restare in funzione solo pochi anni, ma invece è in funzione dal 1965".

"La nuova scuola, come da progetto, sarebbe dovuta sorgere su quello che attualmente è il parco Silvio Zavatti, che sarebbe poi stato ricostruito, con miglioramenti e adeguamenti, dove attualmente sorge il plesso scolastico, creando così una sorta di inversione tra la scuola e il parco. Un progetto sicuramente ambizioso - afferma la Coordinatrice provinciale di Italia Viva Sara Biguzzi - in quanto di importo superiore agli 8 Milioni di euro, ma che, come sosteniamo da tempo, sarebbe stato di difficile realizzazione nei tempi richiesti: essendo finanziato dal Piano Nazionali Ripresa e Resilienza, i lavori dovevano essere inderogabilmente ultimati entro, quattro anni, ovvero entro il giugno 2026". Biguzzi e il gruppo di Italia Viva Forlì si augurano che "l’Amministrazione Comunale possa ugualmente realizzare questa importante opera di edilizia scolastica, indispensabile per la città e che da quasi 60 anni aspetta di perdere la qualifica di “struttura provvisoria”".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pnrr, bocciato il finanziamento da 8 milioni per la scuola media: "Un’occasione sprecata"
ForlìToday è in caricamento