rotate-mobile
Giovedì, 27 Gennaio 2022
Politica

Polizia Postale, Molea: "No alla riduzione, sì all'annessione con la Squadra Mobile"

Il deputato forlivese Bruno Molea, vice capogruppo alla Camera di Scelta Civica, interviene sull'allarme lanciato dal Sap, il sindacato autonomo di polizia circa il rischio scomparsa del presidio di polizia postale a Forlì.

"No alla riduzione del presidio di polizia postale, ma sì al suo sviluppo magari direttamente all'interno della Squadra mobile. Se si annettesse fisicamente alla Questura, ne avremmo un servizio sicuro e specializzato: è necessario pensare però a una nuova sede per la Polizia di Forlì. Quella storica di corso Garibaldi non basta più". Il deputato forlivese Bruno Molea, vice capogruppo alla Camera di Scelta Civica, interviene sull'allarme lanciato dal Sap, il sindacato autonomo di polizia circa il rischio scomparsa del presidio di polizia postale a Forlì.

"Nel pieno dello sviluppo di smartphone e social, con lo spettro del cyberbullismo da una parte e lo sviluppo delle truffe telematiche dall'altra, il reparto di polizia postale va rinforzato: ma se anche l'ufficio venisse fisicamente tagliato, sarebbe possibile creare un nucleo specializzato all'interno della stessa Squadra mobile della Questura dove gli esperti della Postale continuerebbero a condurre le indagini sui reati informatici - prosegue l'onorevole Molea -: questo garantirebbe confronto, specializzazione e, al contempo, una razionalizzazione degli spazi. D'altronde, un ufficio che smista 1.500 tra pratiche e denunce ogni anno, al quale vanno aggiunte le relative indagini, non può più pensare di sussistere da solo, tantomeno addirittura di non esistere in un territorio come Forlì".

Ma a quel punto il problema sarebbe un altro, e ancora più urgente: "gli spazi – conclude Molea -. L'attuale ubicazione della Polizia a Forlì non è più adeguata alla funzioni della Questura: non garantisce la tutela della privacy necessaria ai cittadini che vi si rivolgono e non offre spazi sufficienti alla specializzazione degli agenti. E' ora di pensare a una nuova sede: di questo, parlerò direttamente anche con il ministro all'Interno Angelino Alfano".

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Polizia Postale, Molea: "No alla riduzione, sì all'annessione con la Squadra Mobile"

ForlìToday è in caricamento