menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

PolStrada di Rocca, anche il M5S sostiene il "Comitato civico SS67": "La sicurezza stradale non ha colore politico"

"La Statale 67, lo sappiamo, è una strada ad elevato rischio con una ripetuta sequela di incidenti stradali, specie nei fine settimana", ricorda l'esponente pentastellato

Il sostegno al "Comitato civico SS67" a difesa dei Distaccamenti della Polizia stradale di Rocca San Casciano e Lugo arriva anche dal Movimento 5 Stelle. Ad intervenire sulla questione è infatti il deputato Carlo Ugo de Girolamo membro della commissione Trasporti a Montecitorio: "La sicurezza stradale non ha colore politico e lo dimostra la grande mobilitazione bipartisan da parte di parlamentari, sindaci, consiglieri, associazioni di categoria, sindacati e infine cittadini, grazie alla raccolta firme indetta dal ‘Comitato civico SS67’, per scongiurare la chiusura del Distaccamento della Polstrada di Rocca S. Casciano".

"La Statale 67, lo sappiamo, è una strada ad elevato rischio con una ripetuta sequela di incidenti stradali, specie nei fine settimana - prosegue l'esponente pentastellato -. Questo pone la politica e le istituzioni in primis, di fronte a delle scelte che devono essere dettate dalla logica della prevenzione più che dalla razionalizzazione dei costi degli operatori di polizia. Perchè, se di costi vogliamo parlare, bisogna necessariamente considerare anche quelli sanitari, dato che gli incidenti stradali in Romagna stanno diventando una fra le cause primarie di ricoveri nei centri di traumatologia e ortopedia degli ospedali di Cesena e Forlì con costi esorbitanti per la sanità, senza contare gli incidenti mortali che fanno della statale Tosco Romagnola una sorta di vero santuario a cielo aperto per i motociclisti".

"Come Movimento 5 Stelle e come membro della commissione Trasporti in Parlamento, dall’inizio della legislatura, siamo al lavoro per garantire maggiore sicurezza sulle nostre strade puntando alla prevenzione dell’incidentalità e delle morti sulle strade extraurbane e urbane - continua De Girolamo -. Ne è testimonianza una risoluzione a mia prima firma, approvata all’unanimità in commissione Trasporti lo scorso dicembre, che oltre alle disposizioni per prevenire l’incidentalità notturna giovanile impegna il governo a rafforzare i controlli su strada e a destinare maggiore risorse per l’acquisto di nuovi etilometri in dotazione alle Forze dell’ordine. Nella riforma del Codice della strada, inoltre, in discussione nelle prossime settimane a Montecitorio, abbiamo fortemente voluto porre l’accento sulla prevenzione dei sinistri, sui controlli e sui monitoraggi delle nostre arterie stradali”.  

E proprio sull’annunciata chiusura dei distaccamenti della Polstrada di Rocca e Lugo, De Girolamo commenta così "Giovedì alla Camera durante l’esame del Milleproroghe è arrivato un importante segnale da parte del Governo, disposto a valutare l’opportunità di prorogare l’adozione definitiva del Piano di razionalizzazione, ma sappiamo che non è sufficiente. Questo significa che la voce del territorio deve essere portata all’unisono e senza bandierine di sorta nelle sede istituzionali opportune. Dunque tutti uniti se vogliamo scongiurare definitivamente la chiusura di due importanti presidi come quelli di Rocca S. Casciano e Lugo. Da parte mia non farò mancare tutto il mio appoggio e colgo l’occasione per annunciare il deposito di un’interrogazione parlamentare al Ministero dell’Interno che chiede - proprio a seguito degli impegni assunti dal Governo - di ‘assumere iniziative per mantenere i presidi di polizia stradale oggi esistenti a Rocca S. Casciano e Lugo a tutela della sicurezza stradale e pubblica, non solo del comprensorio forlivese ma di tutta la Romagna".

"E’ con forte determinazione, quindi, che mi unirò alla mobilitazione indetta a Rocca nella giornata di domani dal ‘Comitato civico SS67’ anche per cogliere l’opportunità di sottoporre ai colleghi parlamentari una proposta unitaria da portare in Parlamento. A dimostrazione che il Movimento 5 Stelle è sensibile al tema, sarò in piazza insieme al nostro capogruppo in consiglio comunale a Forli Simone Benini, dato che recentemente l’assise cittadina ha approvato all’unanimità un ordine del giorno a difesa della Polstrada di Rocca”, prosegue il deputato. In chiusura è proprio ai colleghi parlamentari del territorio che si rivolge de Girolamo: “Sicurezza e divise non sono appannaggio di una forza politica ma sono di tutti. Mettiamo da parte gli interessi di partito e facciamoci vedere tutti uniti in questa occasione. Non c’è in gioco solo la salvaguardia di importanti presidi di legalità per il nostro territorio e per la vallata, ma sono in gioco anche azioni importanti per tutelare la sicurezza delle nostre strade e magari per salvare vite umane grazie all’attività di controllo e prevenzione da parte delle Forze dell’ordine. Come istituzioni abbiamo il dovere di dare il buon esempio. Chi ci sta? Io ci sono".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Una ricetta che sa di casa: le zucchine ripiene

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ForlìToday è in caricamento