"Predappio annienta le commissioni": Italia Viva presenta un'interrogazione al Viminale

Arriva sui banchi della Camera la decisione della maggioranza di centrodestra che governa il Comune di Predappio di "abolire il carattere permanente delle commissioni consiliari dal regolamento del Consiglio comunale"

"Un atto molto grave, adottato per annientare la partecipazione democratica e umiliare il ruolo della minoranza e la possibilita' di controllo". Arriva sui banchi della Camera la decisione della maggioranza di centrodestra che governa il Comune di Predappio di "abolire il carattere permanente delle commissioni consiliari dal regolamento del Consiglio comunale". La questione e' stata segnalata al ministro dell'Interno e al prefetto dall'opposizione e i parlamentari di Italia Viva Gennaro Migliore e Davide Bendinelli presentano una interrogazione segnalando che "l'eliminazione del carattere permanente delle commissioni consiliari rischia di annullare l'unico luogo vero di approfondimento, ma anche di dialogo e democrazia necessario alla preparazione del Consiglio comunale".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Si tratta, sostengono, di una decisione "illegittima, in quanto la modifica del carattere permanente delle stesse si pone in evidente contrasto con lo stesso statuto comunale". Invece lo maggioranza, "con un'interpretazione forzata di una diversa disposizione del Testo unico non certamente riferibile alle commissioni consiliari, senza nulla aver concordato e in contrasto con lo stesso statuto comunale, ha deciso che d'ora in avanti per le commissioni consiliari si decidera' ogni anno a maggioranza semplice, se mantenerle o meno". Di fronte a tale "irragionevole scelta" si e' "spaccata", concludono i due parlamentari chiedendo "iniziative di competenza, in particolare di carattere normativo, al fine di evitare scelte che appaiono in contrasto con il testo unico sugli Enti locali" e "lesive dagli stessi principi di partecipazione democratica all'interno del Consiglio comunale". (fonte Agenzia Dire)

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Da Forlì parte la ribellione delle palestre: "Se imporranno la chiusura, non chiuderemo"

  • Coronavirus, ecco il nuovo dpcm punto per punto: ristoranti chiusi alle 18. Stop per palestre, cinema e teatri

  • Coronavirus, due insegnanti e tre studenti infettati: classe dell'asilo in quarantena

  • Meldola in lutto per la scomparsa di Stefanino, il sindaco: "Una figura speciale per tutti"

  • Travolto all'uscita della scuola: bimbo trasportato d'urgenza al Bufalini

  • Non paga i debiti della propria azienda: l’imprenditore creditore assolda i killer per ucciderlo

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ForlìToday è in caricamento