Primarie Pd, Marco Celli a sostegno di Di Maio

"Il suo contributo ritengo sia fondamentale al Partito Democratico per attuare a livello europeo grandi trasformazioni democratiche e per far diventare l’Europa una vera “casa” comune"

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di ForlìToday

"Carissimi,
              tutta l’attenzione in questi giorni è concentrata sulla scelta dei candidati alle primarie parlamentari del Partito Democratico. Si tratta di una scelta cruciale non solo per il rilancio dell’Italia ma anche per il destino dell’Europa. Chi vincerà la sfida domenica non solo dovrà battersi per guidare il nostro Paese ma anche per rafforzare una credibilità europea che il governo Monti ha in qualche modo ri-acquisito.
La carta d’Intenti firmata dalla Coalizione di centro sinistra “Italia Bene Comune” parla chiaro: “Noi collocheremo sempre più saldamente l’Italia nel cuore di un’Europa da ripensare su basi democratiche. Non c’è futuro per l’Italia se non dentro la ripresa e il rilancio del progetto europeo.

La prossima maggioranza dovrà avere ben chiara questa bussola: nulla senza l’Europa. Una legislatura nella quale l’orizzonte ideale degli Stati Uniti d’Europa dovrà iniziare ad acquistare concretezza in una nuova architettura istituzionale dell’eurozona”. I", oltre a rispondere alla fortissima domanda di cambiamento e di rinnovamento della politica, permetta di concretizzare al meglio tali obbiettivi. Il suo contributo ritengo sia fondamentale al Partito Democratico per attuare a livello europeo grandi trasformazioni democratiche e per far diventare l’Europa una vera “casa” comune.

Quanto fatto dal governo Monti non basta, c’è la necessità di compiere ulteriori, importanti e delicati passi in avanti sul fronte della costruzione di una vera Unione economica e monetaria. L’unione fiscale richiede non solo il controllo dei bilanci, ma il potere di tassazione e di spesa a livello europeo per sostenere uno sviluppo sostenibile dal punto di vista sociale ed ambientale e per soccorrere i paesi in difficoltà.

La candidatura di Di Maio rappresenta un messaggio di “buona”, “vera” e “trasparente” politica, capace di riacquistare la fiducia di tante persone, soprattutto dei giovani. Sono convinto che il suo forte ed efficace impegno dimostrato, la sua sensibilità verso le politiche comunitarie, permettano di rafforzare al meglio il carattere europeo del Partito Democratico".

Torna su
ForlìToday è in caricamento