Primo Maggio, Lo Giudice (Ugl): "Rilanciare la produzione e la piena occupazione per superare la crisi"

La presenza del segretario provinciale Ugl Giovani, Cristian D'Aiello, non era casuale, visto che il sindacato pone al primo posto la questione non soltanto della sicurezza nei luoghi di lavoro, ma anche e soprattutto la piena occupazione come priorità ineludibile di ogni azione di governo locale e nazionale

Il segretario territoriale dell'Ugl di Forlì-Cesena-Rimini-Ravenna, Filippo Lo Giudice, e il segretario provinciale Ugl Giovani, Cristian D'Aiello, hanno celebrato la ricorrenza del Primo Maggio con un presidio silenzioso in piazzale Orsi Mangelli, deponendo ai piedi della ciminiera di quello che resta dell'importante stabilimento che dagli anni Venti occupava 1500 operai un mazzo di fiori bianchi ornati da una stringa tricolore ad imperituro ricordo del valore e del sacrificio del lavoro.

"Abbiamo scelto un simbolo di una Forlì industriale ormai scomparsa portando il nostro messaggio in un luogo oggi rappresentativo di un declino produttivo a cui non intendiamo rassegnarci - afferma il segretario territoriale dell'Ugl di Forlì-Cesena-Rimini-Ravenna, Filippo Lo Giudice -. Dell'ex Mangelli oggi rimane solo l’edificio che originariamente ospitava gli uffici. E la ciminiera, ridimensionata in altezza quando s'è messo mano al recupero dell'area, è perennemente imbrattata e punto di ritrovo di sbandati e spacciatori, come purtroppo ci riportano le cronache quotidiane. Ecco:  noi vorremmo che Forlì, e la Romagna in genere, dall'orgoglio delle origini industriali di un tempo sapesse cogliere gli spunti per una rinascita produttiva e occupazionale di cui   c'è tanto bisogno".

La presenza del segretario provinciale Ugl Giovani, Cristian D'Aiello, non era casuale, visto che il sindacato pone al primo posto la questione non soltanto della sicurezza nei luoghi di lavoro, ma anche e soprattutto la piena occupazione come priorità ineludibile di ogni azione di governo locale e nazionale. "E i giovani, con le donne e gli over 50enni sono quelli che soffrono di più, anche nella provincia di Forlì-Cesena la crisi internazionale e la flessione occupazionale che ne è derivata come prima concausa", aggiunge Lo Giudice. Per rilanciare l'economia locale l' Ugl di Forlì-Cesena-Rimini-Ravenna presenterà nei prossimi giorni un pacchetto di proposte alle amministrazioni locali , dove si ribadiranno alcune misure già presentate nei giorni scorsi e ancora inattuate, per superare al meglio l'emergenza economica derivata da quella sanitaria del Coronavirus.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

lo giudice-7

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, il bollettino domenicale: altri contagiati nel Forlivese

  • Attacco di recensioni negative, il ristorante pubblica un cartello contro gli "haters"

  • Non ce l'ha fatta il motociclista tamponato da un'auto: era un volto noto della città

  • Dove mangiare a Cesenatico? La top 5 dei ristoranti di pesce

  • Attraversa davanti all'Electrolux, gravissimo un lavoratore investito da un'auto

  • Coronavirus, 5 pazienti in terapia intensiva. Scoppia un nuovo focolaio a Predappio

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ForlìToday è in caricamento