Martedì, 16 Luglio 2024
Politica

Approvata in commissione alla Camera la proposta di legge sulla cittadinanza sportiva

E’ un grande risultato – dichiara Molea – che rende giustizia ai cittadini extracomunitari che vivono nel nostro Paese, oltre ad essere una grande soddisfazione per chi, come me, crede nei valori positivi dello sport"

Un passo in avanti verso l'integrazione dei giovani extracomunitari e, al contempo, un riconoscimento della funzione sociale dello sport: è stata approvata giovedì con voto unanime in Commissione VII alla Camera la proposta di legge sul tema della cittadinanza sportiva, avente come primo firmatario Bruno Molea, deputato forlivese di Scelta Civica per l'Italia e Presidente Nazionale di AICS Associazione Italiana Cultura Sport.

Il testo, che era stato presentato da Molea ad inizio anno, interessa i minori di 18 anni che non hanno cittadinanza italiana, ma risultano regolarmente residenti nel nostro Paese da quando avevano un’età inferiore ai 10 anni, e prevede che questi possano essere tesserati in società sportive delle federazioni o in associazioni ed enti di promozione sportiva con le stesse procedure dei cittadini italiani.

E’ un grande risultato – dichiara Molea – che rende giustizia ai cittadini extracomunitari che vivono nel nostro Paese, oltre ad essere una grande soddisfazione per chi, come me, crede nei valori positivi dello sport. Al giorno d’oggi infatti è inammissibile, oltre che discriminatorio, il fatto che un ragazzo, figlio di genitori extracomunitari ma nato o cresciuto nel nostro Paese, non possa seguire i compagni nel passaggio dall’attività sportiva di base a quella agonistica solamente per motivi legati al possesso della cittadinanza”.

“Questa proposta di legge vuole assicurare l’accesso alla pratica sportiva del minore in quanto tale, alla ‘persona’ e non solo al cittadino; in questo modo – conclude Molea – mira a ripianare un’anomalia dell’ordinamento sportivo italiano ed al tempo stesso a sottolineare il ruolo che l’attività sportiva non professionale ha nei confronti del processo di integrazione sociale, un ruolo peraltro già sostanzialmente riconosciuto dall'ordinamento italiano”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Approvata in commissione alla Camera la proposta di legge sulla cittadinanza sportiva
ForlìToday è in caricamento