menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Provincia unica, Bartolini: "Sarebbe appendice dell'Emilia, meglio la Regione"

Interviene il Consigliere regionale Luca Bartolini sulla proposta del Sindaco di Forlì di istituire una Provincia unica della Romagna. "Corrisponderebbe all'attuale Area Vasta e Forlì non conterebbe nulla"

“Concordo con Balzani soltanto quando afferma che bisogna lavorare affinché i feudi e i privilegi delle consorterie  del passato non siano intoccabili ma purtroppo per lui questi feudi e consorterie in Emilia trattino Romagna non sono il passato ma un presente che vede, da sempre,  tutto in mano ai soliti noti del PD e Forlì nell’angolo tanto che non esprime politicamente neppure un Assessore Regionale capace di rappresentare il nostro territorio nella giunta di Errani”. Interviene così il Consigliere regionale Luca Bartolini sulla proposta del Sindaco di Forlì di istituire una Provincia unica della Romagna.  
 

“Le Province o si sopprimono oppure si lasciano come sono - osserva l'esponente del Popolo della Libertà – visto che accorpando tre grosse Province con oltre trecentomila abitanti ciascuna, come sono Forlì-Cesena (395.489 abitanti) , Ravenna (392.458) e Rimini (329.302), significherebbe soltanto  creare una sub-regione con 1.117.249 abitanti, senza però avere nessuna prerogativa di questo ente. Ricordo che per creare una nuova Regione servono almeno 1.000.000 di abitanti e che la Romagna,  addirittura senza il comprensorio romagnolo di Imola,   esprime ben 1.117.249 abitanti   ha un numero di abitanti simile al  Friuli Venezia Giulia e di gran lunga superiore a quello del Trentino Alto Adige (1.037.144) , dell’Umbria (906.486) , della Basilicata (587.517) , del Molise (319.780)  e  della Valle d’Aosta 128.230”.

 

“Quindi, invece di questa fantomatica super Provincia senza poteri, si faccia la Regione Romagna – sostiene Bartolini -, sarebbe sicuramente una soluzione migliore, che darebbe risposte puntuali ai cittadini e riconoscerebbe finalmente l'identità romagnola. La super Provincia che vorrebbe Balzani ha gli stessi confini dell'Area Vasta. E quotidianamente vediamo i problemi di Area Vasta e le mille difficoltà che ha il governo della sanità: non parliamo di campanilismo, ma di lotte per il potere che favoriscono qualcuno e indeboliscono qualcun altro, leggasi il territorio forlivese”. 

 

“Con la super Provincia - evidenzia Luca Bartolini - si crea solo un appendice dell'Emilia, un organismo ancora più controllabile da Bologna, proprio come l'Area Vasta in sanità lo dimostra. Il nostro territorio ed in particolare quello forlivese che oggi non è neppure in grado di esprimere un Assessore Regionale, in parole povere, politicamente si indebolirebbe ulteriormente a vantaggio dell'Emilia".

 

“La mia non sarà filosofia, ma è real politik - conclude il consigliere regionale del Pdl - non perdiamo tempo attorno a proposte balzane che non hanno fondamento e senso pratico: lo vediamo come la sinistra gestisce l'Area Vasta in sanità, nei trasporti pubblici, per gli aeroporti; le tre province non si sanno raccordare, non sanno prendere scelte in comune accordo, è impensabile che si possano fondere in un solo ente".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Forlì è al centro del Nonprofit: il 23 aprile si terrà l'open day

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ForlìToday è in caricamento