Provincia Unica, Casadei (PD): "E' una grande occasione"

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di ForlìToday

La soppressione delle province sotto i 350mila abitanti e che si estendono per meno di 2500 chilometri quadrati avverrà entro il 2012.
L'iter che porterà alla riorganizzazione istituzionale dei territori delle attuali province di Forlì-Cesena, Ravenna e Rimini sarà dunque molto rapido. Le dichiarazioni del consigliere regionale PD Thomas Casadei.

"I tempi annunciati dal Governo devono spingerci ad accelerare il percorso che porterà alla provincia unica romagnola. Per chi ci ha creduto fin dall'inizio questa è davvero una grande occasione a cui bisogna lavorare senza tentennamenti. Il decreto del Governo chiarisce quali saranno le funzioni dei nuovi enti: le nuove Province eserciteranno le competenze in materia ambientale, di trasporto e viabilità. Le altre competenze finora esercitate verranno devolute ai Comuni, e non ci saranno vuoti legislativi. A coloro che non si vogliono rassegnare a questo cambiamento epocale e che lanciano allarmismi credo si debba rispondere con parole chiare: accettiamo la sfida e cogliamo l'occasione per recuperare fiducia presso i cittadini, valorizzandone anzi la partecipazione e favorendone la condivisione dei processi. Efficienza e sostenibilità, qualità dei servizi, cooperazione territoriale sono gli obiettivi da perseguire e che potranno essere realizzati con la provincia unica romagnola e attraverso una nuova visione e un nuovo protagonismo dei comuni, sempre più in rete tra loro".
 

Torna su
ForlìToday è in caricamento