Giovedì, 28 Ottobre 2021
Politica

Quartieri, la Lega critica: "Dal Comune risorse irrisorie e azioni non concertate". L'assessore replica: "Sono per il 2017"

Non fa sconti all’amministrazione comunale di Forlì la coordinatrice del quartiere San Martino in Strada - Grisignano e Collina, Giorgia Bedei

"Istanze dei comitati di quartiere rimaste inevase. Nessuna condivisione dei progetti e nessun dialogo". Non fa sconti all’amministrazione comunale di Forlì la coordinatrice del quartiere San Martino in Strada - Grisignano e Collina, Giorgia Bedei, che definisce gli 800mila euro, spalmati in tre annualità, promessi dall'assessore Raoul Mosconi per azioni di riqualificazione dei quartieri, “briciole, rispetto al mare magnum di interventi non più procrastinabili che meriterebbero investimenti più consistenti e di lunga durata”. Al centro delle critiche del Carroccio c’è anche "il metodo assunto da questa Amministrazione per decidere la scaletta dei lavori di manutenzione".

"Un metodo arbitrario che, a monte, non ha tenuto conto delle insistenti segnalazioni e delle esigenze rilevate dai Comitati di Quartiere e dai Coordinamenti di Zona”, attacca Bedei, che poi punta il dito contro Mosconi "destatosi magicamente da un lungo sonno per improvvisare, senza alcuna concertazione preventiva, politiche e interventi per il decentramento che solo in parte rispondono alle vere esigenze dei territori". "Ci aspettavamo di più da parte di questa Giunta - conclude la coordinatrice - anche perché sono mesi, se non anni, che cerchiamo di portare all’attenzione del sindaco e del suo assessore le gravi situazioni di degrado, sicurezza stradale, viabilità, e verde pubblico che insistono nei nostri quartieri e che non possono più essere ignorate".

La replica

Replica Mosconi: "Occorre in primo luogo correggere alcune palesi inesattezze. Gli 800mila euro stanziati dal Comune sono per l’anno 2017 e altre equivalenti risorse saranno stanziate nei successivi esercizi. Quindi è sbagliato affermare che la cifra di 800 mila euro sia spalmata in tre annualità: è per il 2017. Gli interventi che sono in fase di realizzazione sono conseguenti alle segnalazioni e alle richieste avanzate da Quartieri e Cittadini, e si tratta di una prima tranche immediatamente eseguibile. Quindi per altri interventi già sottoposti all’attenzione dell’amministrazione si darà corso in seguito, ovviamente continuando a tenere la relazione e il confronto con i Quartieri e i Cittadini. Il criterio utilizzato nella scelta è stato quello di dare priorità agli investimenti in sicurezza, prevenzione e adeguamento normativo, gli interventi su tutti i giochi per bambini delle aree scolastiche ne sono l’esempio. Concludo con un quesito che pongo alla coordinatrice del Comitato di Quartiere di San Martino in Strada e cioè, viste le argomentazioni  utilizzate, vorrei chiederLe in quale veste interviene: come rappresentante dei cittadini o come esponente di un partito politico?

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Quartieri, la Lega critica: "Dal Comune risorse irrisorie e azioni non concertate". L'assessore replica: "Sono per il 2017"

ForlìToday è in caricamento