Politica

Rifiuti, la rassicurazione: "Per mutui Alea Ambiente nessuna conseguenza"

Dall'avanzo, ha argomentato, verranno presi 630mila euro per i dividendi, mentre per i mutui per le attrezzature da 9,6 milioni di euro Alea è ricorsa a un bando tra banche e c'e' "una buona possibilita' di ridurre l'impegno economico"

Nessuna ricaduta sui conti del Comune di Forlì dal progetto Alea Ambiente. L'assessore all'Ambiente. William Senzani, ha tranquilizzato in Consiglio comunale i consiglieri Fabrizio Ragni di Forza Italia e Daniele Mezzacapo della Lega Nord, in merito alle garanzie della Holding Livia Tellus sui finanzamenti chiesti per le attrezzature della nuova societa' inhouse per la gestione dei rifiuti. Garanzie che riguardano, ha spiegato rispondendo ai due question time in Aula, il "rispetto dei tempi e del progetto", per non incappare in possibili aumenti. Dall'avanzo, ha argomentato, verranno presi 630mila euro per i dividendi, mentre per i mutui per le attrezzature da 9,6 milioni di euro Alea è ricorsa a un bando tra banche e c'e' "una buona possibilita' di ridurre l'impegno economico". Progetto e tempi, ha ribadito, sono "fondamentali". Approvata anche la delibera con la quale l'amministrazione comunale, attraverso Livia Tellus, si impegna a fornire garanzie per la ricapitalizzazione e il funzionamento di Alea. Forza Italia, Pd e Paolo Bertaccini (Con Drei per Forlì) hanno votato l'immediata eseguibilità, mentre nella maggioranza non ha partecipato al voto "Forlì SiCura".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rifiuti, la rassicurazione: "Per mutui Alea Ambiente nessuna conseguenza"
ForlìToday è in caricamento