Raccolta differenziata, "tariffe in corso di definizione". Si studiano soluzioni per pannolini e pannoloni

Lo ha ribadito l'assessore con delega all'Ambiente William Sanzani rispondendo ad un question time in Consiglio comunale presentato dal capogruppo di Forza Italia Fabrizio Ragni

Il piano tariffario del nuovo sistema di raccolta rifiuti di Alea Ambiente è ancora "in corso di definizione". Lo ha ribadito l'assessore con delega all'Ambiente William Sanzani rispondendo ad un question time in Consiglio comunale presentato dal capogruppo di Forza Italia Fabrizio Ragni. Lunedì, ha spiegato Sanzani, "si è tenuto il primo coordinamento soci di Alea in Comune e si entrari nel merito per quanto riguarda il regolamento, poi ve ne sarà un altro l'11 dicembre e quindi ci si addentrerà sulle tariffe. Sono quindi previsti per il periodo di dicembre almeno due incontri".

"Nella bozza di proposta di Alea Ambiente - ha proseguito Sanzani - è prevista una riduzione del 30% per chi fa compostaggio domestico. In ogni caso col sistema della tariffa puntuale, fatto salve per un servizio di base garantito, vengono conteggiati ed addebitati solo i conferimenti di rifiuto secco concretamente effettuati dalla singola utenza". Inoltre, ha aggiunto l'assessore, "il Comune, di concerto con Alea, ad integrazione della raccolta del secco, ha ipotizzato la possibilità di conferire pannolini o pannoloni in appositi contenitori (chiamato Progetto famiglia ecosostenibile) con tariffe agevolate. Ma si sta anche valutando la possibilità di conferire questo tipo di rifiuto in altri siti, ma questa eventualità sarà definita in maniera più chiara nei prossimi incontri".

Sanzani ha ricordato che il "principio cardine del progetto consiste nella consapevolezza da parte dell'utente della gestione del proprio rifiuto prodotto. In generale, dove sono stati lasciati i contenitori in strada, si è assistito non solo ad una raccolta più sporca, che compromette il trattamento dei rifiuti, ma anche ad una proliferazione di conferimenti non conformi, con maggiori costi per la selezione e addirittura invio all'incenerimento per eccessiva impurità". 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

“Navighiamo a vista - è il commento di Ragni -. Alea dovrebbe avere una maggiore attenzione verso le egigenze cittadini, ma c'è un muro contro muro tra Alea e il resto del mondo e questo non è accettabile. Bisogna intensificare la raccolta differenziata e quindi i passaggi; non bisogna costringere i cittadini a tenere a casa un rifiuto maleodorante. La missione di Alea è ridurre i costi e migliorare il servizio".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Perde l'equilibrio e sbatte contro la roccia: la giornata al fiume finisce in tragedia, muore una ragazza

  • Il tuffo in mare si trasforma in tragedia: giovane muore sotto gli occhi degli amici

  • Auto si schianta contro un camion: due feriti gravi, 16enne in terapia intensiva

  • Covid-19, tornano ad aumentare i casi attivi: a Forlì due nelle ultime 24 ore

  • Scuole: ragioneria raddoppia le prime, lo Scientifico con una succursale. "Didattica a distanza a rotazione"

  • Doveva chiudere e invece rilancia: in via Balzella arriva una nuova catena non presente a Forlì

Torna su
ForlìToday è in caricamento