Ragni e Spada (PdL): "Sindaco poco trasparente sulle edicole"

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di ForlìToday

Esprimiamo la nostra forte contrarietà nei confronti della scelta dell’Amministrazione Balzani di non informare i consiglieri comunali in merito alle discussioni degli ordini del giorno nelle sedute di Giunta. Riteniamo sia un nostro diritto essere informati degli argomenti al pari dei vari assessori, per tutelare al meglio i cittadini che rappresentiamo e per poter dare un contributo positivo alle decisioni al vaglio dell’Amministrazione.

Pur non essendovi un regolamento comunale al riguardo e per quanto la normativa vigente non preveda nessun obbligo di comunicazione ai Consiglieri prima dell’assunzione delle deliberazioni, riteniamo che la Giunta dovrebbe informare nei tempi più rapidi possibili i Consiglieri in nome della trasparenza e di un’ampia partecipazione democratica alla vita pubblica.

Questa grave lacuna è emersa anche di recente con evidenza in relazione alla programmazione dei punti vendita esclusivi e non esclusivi della stampa quotidiana e periodica. Contattati dai rappresentanti dei giornalai, e informati da loro su quanto in discussione nella seduta di Giunta, non abbiamo potuto dare il nostro contributo su questo argomento nei tempi opportuni e nella sostanza siamo in pratica stati privati della possibilità di tutelare al meglio i legittimi interessi dei giornalai stessi, ovvero una categoria che sta vivendo periodi non facili e che rischia di essere ulteriormente penalizzata. Ci appelliamo al Sindaco di Forlì per veder rispettati i nostri diritti e per estendere a pieno il concetto di trasparenza nei meccanismi del cosiddetto palazzo del potere.

Torna su
ForlìToday è in caricamento