Reddito di cittadinanza, il M5S: "Seguire l'esempio di Forlimpopoli. Attivare i "Progetti di Utilità Collettiva""

"E’ opportuno che tutti i Comuni si muovano al più presto", spiegano gli esponenti pentastellati

"I Comuni della provincia di Forlì-Cesena prendano esempio da Forlimpopoli e approvino quanto prima i regolamenti dei “Progetti di Utilità Collettiva” che permetterebbero di utilizzare i percettori del reddito di cittadini in lavori socialmente utili alla collettività. In provincia di Forlì-Cesena sono 6323 i percettori di questa misura di dignità”. Lo dichiarano i consiglieri comunali Simone Benini e Daniele Vergini.

"In Italia, al 10 settembre 2020 su circa 8.000 Comuni sono poco più di 400 quelli che hanno attivato regolamenti relativi ai Piani di Utilità Comunali previsti dalla legge per un totale di 1422 progetti. Per far funzionare al meglio il reddito di cittadinanza è utile che ogni istituzione si attivi per quanto di sua competenza, cosa che molti Comuni non hanno ancora fatto. E’ opportuno che tutti i Comuni si muovano al più presto", spiegano gli esponenti pentastellati.

"E’ gravissimo che solo un Comune della provincia di Forlì-Cesena si sia attivato approvando regolamenti che prevedono l’utilizzo di queste persone per lavori di pubblica utilità in attesa che questi possano formarsi e trovare un lavoro - proseguono Benini e Vergini -. Nell’ottobre del 2019 avevamo interrogato nel merito il Sindaco di Forlì e l’assessore Tassinari ci aveva risposto che i PUC erano in fase di finalizzazione, quindi ci spiace davvero molto che dopo un anno non si sia passati dalle parole ai fatti".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Ricordiamo che il Presidente del Consiglio Conte ha incaricato il Ministro dell’Innovazione Paola Pisano di creare una app per incrociare i dati tra percettori del reddito e offerte di lavoro, in modo di aumentare in maniera esponenziale il loro reinserimento nel mondo lavorativo. Ad oggi, nonostante il periodo di “lockdown” di diversi mesi e la crisi che è seguita, sono 200 mila su 1,2 milioni di percettori del reddito tenuti a sottoscrivere il “Patto per il lavoro”. Un dato che vogliamo sicuramente aumentare grazie a questa innovazione tecnologica", concludono i pentastellati.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La tabaccheria ancora baciata dalla fortuna, nuovo terno al Lotto: "Forse una data di nascita"

  • Coronavirus, ecco il nuovo dpcm punto per punto: ristoranti chiusi alle 18. Stop per palestre, cinema e teatri

  • Forlì spiccherà il volo verso Spagna, Germania e Ungheria: ufficializzata la terza compagnia

  • Aeroporto, il Ridolfi torna sui radar di tutto il mondo: si parte con i voli commerciali

  • Coronavirus, contagi in aumento. Bonaccini non esclude una stretta sulle scuole

  • L'aeroporto di Forlì alla conquista del Mediterraneo: si allunga la lista delle compagnie

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ForlìToday è in caricamento