Regione

Referendum abrogativo autonomia, arriva il via libera in commissione. Pompignoli: "Istituzione piegata agli interessi del Pd"

Il voto è arrivato dopo un lungo scontro tra maggioranza e opposizione, che ha visto il centrodestra mettere in dubbio la legittimità stessa della convocazione delle commissioni, abbandonando la seduta e, dopo tre ore di dibattito, non partecipando al voto

Parere favorevole delle commissioni Statuto e Bilancio dell'Assemblea legislativa dell'Emilia-Romagna alla richiesta di indizione del referendum per abrogare (in toto o solo parzialmente) la legge sulla cosiddetta "autonomia differenziata". La proposta, che nei prossimi giorni sarà sottoposta al vaglio dell'Assemblea legislativa, è a prima firma di Marcella Zappaterra (Pd) ed è sottoscritta da Federico Alessandro Amico (ER Coraggiosa), Stefania Bondavalli (Lista Bonaccini Presidente), Silvia Piccinini (Movimento 5 Stelle), Giulia Pigoni (Italia Viva) e Silvia Zamboni (Europa Verde). Il voto è arrivato dopo un lungo scontro tra maggioranza e opposizione, che ha visto il centrodestra mettere in dubbio la legittimità stessa della convocazione delle commissioni, abbandonando la seduta e, dopo tre ore di dibattito, non partecipando al voto.  

"Un’intera istituzione, l’Assemblea Legislativa piegata alle volontà del Pd - evidenzia il consigliere regionale Massimiliano Pompignoli - Come Presidente della Commissione Bilancio e Affari Istituzionali ero chiamato a dare un parere, ma di fronte alla mia richiesta di un giudizio motivato alla Presidenza dell’Assemblea, Emma Petitti, presidente anche della Giunta per il Regolamento, sono stato frettolosamente liquidato, senza ottenere risposte giuridicamente rilevanti”. Da qui la protesta e la decisione di abbandonare la Commissione e, quindi, di non partecipare al voto. "Una protesta contro una gestione che distorce completamente il Regolamento e lo Statuto, ma anche contro un atto politico che ritengo non dovrebbe essere trattato con tale urgenza. La decisione di Bonaccini di dimettersi non può ricadere sui cittadini dell'Emilia-Romagna - conclude Pompignoli -. È inaccettabile che si prosegua in questo modo senza ascoltare le ragioni della minoranza e senza garantire una corretta gestione dei lavori consiliari".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Referendum abrogativo autonomia, arriva il via libera in commissione. Pompignoli: "Istituzione piegata agli interessi del Pd"
ForlìToday è in caricamento