menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Referendum, il "no" dell'Ugl e del Comitato “Lavoratori per il No”

Emanuela Del Piccolo, segretario di Ugl di Forlì-Cesena e Rimini, ha spiegato: "Abbiamo illustrato ai lavoratori e a tutti i cittadini il nostro 'no' al referendum e dare voce alle istanze ed alle preoccupazioni giunte dai lavoratori di tutto il territorio nazionale, sempre più vessati dalle recenti riforme del governo Renzi"

Il Comitato “Lavoratori per il No” e Ugl di Forlì-Cesena e Rimini venerdì mattina sono stati presenti in Piazza Saffi con un tavolo informativo sotto il loggiato del Municipio di Forlì per ribadire il “no” alla riforma costituzionale che sarà sottoposta al giudizio delle urne domenica con il voto referendario. Sono stati distributi anche volantini. Emanuela Del Piccolo, segretario di Ugl di Forlì-Cesena e Rimini, ha spiegato: "Abbiamo illustrato ai lavoratori e a tutti i cittadini il nostro 'no' al referendum e dare voce alle istanze ed alle preoccupazioni giunte dai lavoratori di tutto il territorio nazionale, sempre più vessati dalle recenti riforme del governo Renzi. Ed abbiamo spiegato quali saranno gli effetti che questa riforma potrebbe avere, se dovesse prevalere il 'sì' , nel mondo del lavoro e nella tenuta stessa dei diritti essenziali del lavoratori”. Conclude: "Il Comitato “Lavoratori per il No” ed il sindacato Ugl non vogliono una Costituzione che “tuteli il governo ma semmai i diritti di tutti gli italiani”, esprimono dissenso verso una riforma che con l’abolizione del Cnel colpirà il luogo deputato al confronto obbligato con le parti sociali in materia di economia e  lavoro, depotenziando gli strumenti di democrazia diretta, superando la rappresentanza e l’autonomia delle associazioni e dei territori, nascondendo l’inganno proposto dal governo Renzi, dietro una finta riduzione dei costi della politica".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Scroccadenti romagnoli, uno tira l'altro: la ricetta

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ForlìToday è in caricamento