menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Aeroporti, colpo di scena: intesa per alleanza con Rimini e Bologna

Lo scopo è dare vita a un unico sistema aeroportuale regionale. E' quanto deciso nel corso di un incontro che si è svolto lunedì a Bologna nella sede della Regione Emilia-Romagna presieduto dal presidente Vasco Errani

Colpo di scena nella complessa trattativa sul futuro degli aeroporti romagnoli. Lunedì pomeriggio il vertice svoltosi in Regione nell'ufficio del presidente Vasco Errani, si è concluso con una proposta inaspettata: spingere verso l'integrazione da subito degli aeroporti non solo di Forlì e Rimini, ma anche di Bologna. In altre parole, accelerare la nascita di una unica società regionale (anche se non da costituire nell'immediato) degli scali, o comunque di un sistema a regia unica. ?

Al termine dell'incontro a cui hanno presenziato anche l'assessore regionale Alfredo Peri, i sindaci di Forlì e Rimini, Roberto Balzani ed Andrea Gnassi, il presidente della Provincia di Rimini Stefano Vitali e l'assessore provinciale di Forlì-Cesena, Maurizio Castagnoli, è stata sancita con un documento congiunti la volontà di “aprire formalmente un confronto con la società di gestione dell’aeroporto Marconi di Bologna, per valutare le condizioni di un accordo strutturale tra i tre aeroporti”.

Le trattative tra Forlì e Rimini si erano arenate sull'elaborazione del piano industriale della Sar (la società aeroporti Romagna che doveva includere gli scali di Forlì e Rimini) in particolare sulle attività che si sarebbero programmate per le due realtà. La dispoibilità della Sab, la società dell'aeroporto di Bologna, a investire sugli scali romagnoli, cambia le carte in tavola e apre nuovi scenari.


 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ForlìToday è in caricamento