Limitazioni al traffico, la Lega: "No al blocco dei diesel Euro 4. Attivare le limitazioni a crisi superata"

Il gruppo assembleare della Lega chiede, con una risoluzione (primo firmatario Emiliano Occhi), al governo regionale di rinviare alla fine del 2021 l’attuazione del provvedimento sulle limitazioni per i diesel euro 4

Il blocco di questi veicoli dovrebbe scattare già dal prossimo gennaio, Occhi e colleghi chiedono poi all’esecutivo regionale, contestualmente alla sospensione del provvedimento, di “garantire per l’anno 2021 incentivi per le famiglie che cambieranno l’automobile” Il gruppo assembleare della Lega chiede, con una risoluzione (primo firmatario Emiliano Occhi), al governo regionale di rinviare alla fine del 2021 l’attuazione del provvedimento sulle limitazioni per i diesel euro 4. Il blocco di questi veicoli dovrebbe infatti scattare già dal prossimo gennaio.

L’atto d’indirizzo è stato sottoscritto anche da Daniele Marchetti, Valentina Stragliati, Fabio Bergamini, Simone Pelloni, Fabio Rainieri, Massimiliano Pompignoli, Matteo Montevecchi, Maura Catellani, Gabriele Delmonte, Stefano Bargi, Andrea Liverani, Matteo Rancan e Michele Facci.

I leghisti, visto il perdurare della crisi sanitaria e della crisi economica, chiedono, in questa fase, “di non danneggiare ulteriormente i cittadini, in particolare i lavoratori (già duramente colpiti)”. Molte aziende, rimarcano i consiglieri, “a seguito delle restrizioni imposte dalla pandemia hanno subito un drastico calo del fatturato e degli ordini, sono quindi ricorse alla cassa integrazione per i propri dipendenti con gravi ripercussioni sulle famiglie”.

Occhi e colleghi sollecitano poi l’esecutivo, contestualmente alla sospensione del provvedimento, “a garantire per l’anno 2021 incentivi per le famiglie che cambieranno l’automobile”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Pensioni dicembre: pagamento anticipato, il calendario per ritirarle alla Posta

  • Porta loro da mangiare, viene aggredito dai cinghiali che aveva "adottato": trasportato d'urgenza al Bufalini

  • Dopo la morte del figlio, l'anziana titolare si ritira: la prima fabbrica di cioccolato della Romagna è in vendita

  • Violento schianto frontale sul rettilineo: grave una donna, soccorsa con l'elicottero

  • Lo storico marchio della piadina cambia di proprietà. La produzione resta a Forlì

  • Attaccato dai cinghiali che aveva "adottato": il 65enne non ce l'ha fatta

Torna su
ForlìToday è in caricamento