Regione, Massimiliano Pompignoli eletto presidente della Commissione Bilancio

Pompignoli era già stato ai vertici della Commissione bilancio nella scorsa legislatura dando prova di assoluta professionalità, competenza e rappresentatività

Massimiliano Pompignoli, consigliere regionale della Lega e unico rappresentante in Regione del comprensorio forlivese, è stato eletto venerdì mattina, in un’aula in versione telematica a causa dell’emergenza epidemiologica in atto, presidente della Commissione Bilancio e Affari Istituzionali. Pompignoli era già stato ai vertici della Commissione bilancio nella scorsa legislatura dando prova di assoluta professionalità, competenza e rappresentatività.

A favore del romagnolo si sono espressi, per appello nominale, i consiglieri regionali di tutte le forze politiche assembleari presenti in aula a riprova del fatto che l’elezione di Pompignoli ha riscosso il massimo del consenso possibile. Con il massimo dei voti a favore, il forlivese si aggiudica la presidenza della più prestigiosa ed onerosa Commissione regionale.

"Ancora una volta posso dire, con una nota di emozione, che è un onore per me poter ricoprire ed esercitare questo incarico. Si tratta di un impegno che cercherò di onorare al massimo e che in questo momento, di straordinaria emergenza, mi investe di un compito eccezionale di rappresentatività istituzionale - queste le prime parole di Pompignoli -. Vigileremo in maniera puntuale e costante sulle attività e gli impegni spesa di questa Regione, con un occhio di riguardo a quelle che devono essere le garanzie e le priorità dei nostri cittadini".

"Questo riconoscimento avviene purtroppo in un periodo di grande emergenza sanitaria e economica. La popolazione dell’Emilia e della Romagna sta vivendo queste settimane con grande angoscia, sia per la salute dei propri cari, sia per quello che ci aspetta nel futuro sul fronte economico - commenta il parlamentare della Lega, Jacopo Morrone -. Noi possiamo garantire la nostra presenza e la nostra attività quotidiana nelle Istituzioni, a Forlì, come a Bologna e a Roma con l’unico obiettivo di proporre progetti e realizzare provvedimenti per tutelare le persone e le famiglie, a partire dalle fasce più deboli. Cerchiamo di profondere tutto l’impegno possibile perché aziende, partite Iva, professionisti, famiglie, tutti i lavoratori, possano guardare con più serenità e speranza ai prossimi mesi".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Pensioni dicembre: pagamento anticipato, il calendario per ritirarle alla Posta

  • Chiude supermercato in corso della Repubblica, ma non si spegne la vetrina e restano i servizi ai residenti

  • Dopo la morte del figlio, l'anziana titolare si ritira: la prima fabbrica di cioccolato della Romagna è in vendita

  • Violento schianto frontale sul rettilineo: grave una donna, soccorsa con l'elicottero

  • Porta loro da mangiare, viene aggredito dai cinghiali che aveva "adottato": trasportato d'urgenza al Bufalini

  • Lo storico marchio della piadina cambia di proprietà. La produzione resta a Forlì

Torna su
ForlìToday è in caricamento