Sabato, 31 Luglio 2021
Politica

Centro storico, il sindaco replica alle associazioni: "Sempre disponibili. No alle sterili polemiche"

"Il confronto tra l'amministrazione comunale e le associazioni di categoria non è mai mancato", viene evidenziato

"Stupiscono le affermazioni che arrivano dalle associazioni dei commercianti e che vanno nella direzione opposta e contraria al percorso fin qui condotto in modo condiviso". Il sindaco di Forlì, Davide Drei, insieme al vicesindaco on delega alle Attività Produttive Lubiano Montaguti, e all'assessore con delega ai Progetti del Centro Storico, Marco Ravaioli, commentano così le affermazioni delle associazioni di categoria su interventi e azioni del Comune di Forlì per il rilancio del centro storico.

"Il confronto tra l'amministrazione comunale e le associazioni di categoria non è mai mancato - viene evidenziato -. Al contrario, è sempre stato costante e continuativo. L'ultimo incontro in ordine di tempo è avvenuto nel mese di maggio, con una media di circa un incontro al mese, solo nell'ultimo anno. Ci siamo seduti  ai Tavoli dedicati per dialogare sia su temi strategici, sia rispetto ad azioni specifiche, che vanno dalla mobilità al sostegno alle attività imprenditoriali. Si è trattato di un confronto costruttivo che in taluni casi ha portato a recepire contributi significativi per la riqualificazione del centro storico".

"Alcuni di questi interventi hanno richiesto tempi di avvio e di realizzazione più lunghi rispetto a quanto ipotizzato - precisano Drei, Montaguti e Ravaioli - perché condizionati dall'azione di risanamento del bilancio comunale che ci ha visti impegnati con mezzi e risorse in modo importante, e che ci ha consentito di arrivare ad un piano investimenti e di partire con gli interventi programmati. In particolare tra gli ultimi interventi deliberati e concordati in appositi incontri con le associazioni, ci sono: l'erogazione di contributi a favore delle imprese artigiane e commerciali e per le locazioni in centro storico, gli  incentivi per la riqualificazione edilizia, con l'abolizione del Canone Occupazione Spazi ed Aree Pubbliche (COSAP) per i cantieri in centro storico, e per la messa in sicurezza degli edifici, oltre che la riduzione dell'IMU per gli interventi in centro storico".

"Per quanto riguarda poi il Trasporto Pubblico Locale, vi è stato un importante incremento di finanziamenti a sostegno della mobilità, in particolare dei giovani e degli studenti, e il potenziamento dei collegamenti con piazza Saffi già avvenuto con le Linee 2 e 3 e che nei prossimi mesi verranno ulteriormente rafforzati, a partire dalla Linea 4 - viene ricordato -. Per quanto riguarda la sosta, anche su questo tema il confronto resta aperto e si stanno predisponendo interventi che, come concordato con le associazioni, prevedano orari più flessibili a scopo sperimentale e comunque in linea con le normative europee, come richiamano gli stessi commercianti. Siamo sempre disponibili come fin qui avvenuto  a raccogliere stimoli e contributi per individuare soluzioni e strategie congiunte di rilancio del nostro centro, anche dal punto di vista commerciale. Non siamo invece disposti ad assecondare sterili polemiche che non fanno il bene della città. I Tavoli congiunti esistono. Basta volervisi sedere".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Centro storico, il sindaco replica alle associazioni: "Sempre disponibili. No alle sterili polemiche"

ForlìToday è in caricamento