menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Ridolfi, approvato odg della Lega che certifica l’impegno dell’Amministrazione

La soddisfazione di Pompignoli: “ringrazio tutta la Giunta. Guardiamo avanti con fiducia"

E’ stato approvato a larga maggioranza, nella seduta del consiglio di ieri, un ordine del giorno collegato al Documento Unico di Programmazione e presentato dalla Lega, a prima firma del capogruppo Massimiliano Pompignoli che impegna il sindaco e la Giunta “a promuovere una strategia condivisa e in armonia con l’iniziativa dei privati per favorire, nel più breve tempo possibile, la riapertura dell’aeroporto Luigi Ridolfi, attivandosi attraverso l’individuazione di soluzioni originali capaci di valorizzare la sua specifica vocazione territoriale e l’investimento effettuato, in termini di capacità occupazionale e di rilancio del tessuto economico produttivo locale, dalla società di gestione F.A. srl.

“Dopo l’approvazione dell’emendamento al Senato e alla luce dell’instancabile sforzo imprenditoriale della società di gestione F.A. srl, è fondamentale, ai fini di una celere riapertura dello scalo, l’impegno di tutte le Istituzioni locali, in primis quello del Comune di Forlì. Anche perché” – aggiunge Pompignoli – “il Ridolfi si inserirebbe perfettamente in un sistema integrato di formazione professionale e di insegnamento grazie all’Istituto superiore Aereonautico F. Baracca e a una rete di collegamenti con la riviera, le città d’arte, i borghi e il porto di Ravenna. L’approvazione di questo ordine del giorno certifica l’impegno dell’Amministrazione comunale, per quanto di propria competenza, in funzione della riapertura dello scalo. Ringrazio tutta la Giunta ma soprattutto il nostro Sindaco Zattini per aver manifestato la propria volontà politica rispetto a questa importantissima sfida non solo per Forlì, ma per tutta la Romagna.”

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Salute

Troppo stress nel lavorare da casa: il burnout da smart working

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ForlìToday è in caricamento