menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Rifiuti da fuori Regione, il Comune a Unindustria: "Noi tuteliamo i cittadini"

L'amministrazione Comunale di Forlì, risponde a Giovanni Giannini di Unindustriache si è dichiarato favorevole ad alimentare gli inceneritori con rifiuti provenienti da fuori Regione

L’amministrazione Comunale di Forlì, risponde a Giovanni Giannini, coordinatore per l’Ambiente e l’Energia di Unindustria Forlì-Cesena che si è dichiarato, a sorpresa, favorevole ad alimentare gli inceneritori dell’Emilia-Romagna con rifiuti provenienti da fuori Regione. “Si tratta della risposta implicita ad una presa di posizione, assunta dal Comune di Forlì e condivisa da tutti i principali Comuni emiliano romagnoli, - scrive l'amministrazione comunale in una nota - volta ad ipotizzare un percorso radicalmente alternativo, incentrato sul risparmio del rifiuto, sul contenimento delle forme di smaltimento tradizionali, sulla progressiva chiusura degli inceneritori e sul recupero spinto di materia”.

“L’amministrazione di Forlì non ha ovviamente nulla da eccepire rispetto alla legittimità delle opinioni di Unindustria, - continua la nota - che è un attore economico autorevole ed importante, ma che rappresenta esplicitamente gli interessi di una parte della nostra società. All’amministrazione spetta tutelare tutti i cittadini ed interpretarne orientamenti e sensibilità: di qui la scelta, si ritiene coerente, di praticare una politica ambientale del tutto diversa”.

DI MAIO "LAVORIAMO PER FARE INCONTRARE I SINDACI E IL MINISTRO" - "La questione della territoriale nelle politiche di gestione dei rifiuti è un punto di approdo irrinunciabile per Forlì e per molti comuni dell'Emilia-Romagna. Condivido la preoccupazione dei sindaci e di tanti cittadini, tanto più nel nostro territorio dove da anni si attuano politiche virtuose sul tema dei rifiuti e in cui si sta tentando di costruire attorno alla filiera del riciclo e del riuso un insieme di nuove opportunità economiche". Lo afferma il deputato forlivese Marco Di Maio, a proposito del dibattito sviluppatosi attorno all'articolo 20 del "Collegato ambiente" che sarà esaminato dalla Camera nelle prossime settimane.

"Credo che sia fondamentale che ci sia un chiarimento tra i sindaci emiliano-romagnoli, i parlamentari e il Governo circa le intenzioni che si hanno in materia di gestione dei rifiuti - aggiunge Marco Di Maio -. Per questo assieme ai colleghi della Commissione Ambiente stiamo lavorando per rendere possibile nei tempi più brevi possibili un incontro a Roma che veda coinvolto il ministro e i sindaci interessati dalla presenza di un impianto di incenerimento sul proprio territorio".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ForlìToday è in caricamento