menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Rifiuti, i Verdi contro Destinazione: "Ora è tardi per appoggiare il sindaco"

La Battaglia del sindaco Roberto Balzani, che ha deciso di revocare ad Hera il servizio di gestione dei rifiuti, continua a suscitare reazioni. Questa volta sono i Verdi ad intervenire, e se la prendono con il "Tavolo delle Associazioni Abientaliste di Forlì"

La Battaglia del sindaco Roberto Balzani, che ha deciso di revocare ad Hera il servizio di gestione dei rifiuti, continua a suscitare reazioni. Questa volta sono i Verdi ad intervenire, e se la prendono con il “Tavolo delle Associazioni Ambientaliste di Forlì”, 'colpevoli' di appoggiare in ritardo la battaglia. Le ragioni, secondo i Verdi “risiedono tutte nel fatto che si tratta di un 'tavolo' egemonizzato da una associazione che ha partorito una formazione politica, Destinazione Forlì, di cui è diretta ruota di trasmissione, che ha fondato la propria azione sul presupposto che la coalizione di Balzani, di cui i Verdi facevano parte, non avrebbe fatto nulla in campo ambientale”.

“La seconda gamba del 'tavolo' è costituita dalla associazione il cui vertice rappresenta Destinazione Forlì nelle commissioni consiliari in qualità di esperto. Insieme, nei fatti, danno vita ad una sterile opposizione che non vuole accettare che le politiche ambientali della Amministrazione Comunale, che sono note, definite dal programma della coalizione predisposto con il contributo determinante e rigoroso dei Verdi e che sono state sottoposte al voto dei cittadini, sono concrete e coerenti con il programma più ecologista che una Amministrazione abbia mai avuto. Il programma contiene ed esplicita le azioni positive nei confronti dell’ambiente che si stanno faticosamente mettendo in atto , fra mille difficoltà derivanti dalla situazione terribile ereditata dalle precedenti amministrazioni”, continua la nota.

“Comprendiamo tutta la difficoltà e il ritardo di costoro che sono costretti ad ammettere che si sta lavorando positivamente ma occorre ricordare che mentre loro facevano campagna elettorale contro il sindaco e il suo programma, dicendo che non si sarebbe fatto nulla,  - pungolano i Verdi - altri con serietà e rigore si sono impegnati perché quelle azioni in favore dell’ambiente che ora sono costretti a riconoscere si affermassero concretamente nella politica della nostra  città”.

LA REPLICA DEL WWF FORLI'

Non si fa attendere, però, la replica di una delle associazioni che compongono il 'Tavolo delle Associazioni Ambientaliste di Forlì', il Wwf: "Respingiamo con decisione le insinuanti e false affermazioni della Federazione dei Verdi di Forli – Cesena - scrivono in un comunicato -  i quali cercano di accreditare presunti collateralismi del WWF Forlì a forze politiche locali e di gettare discredito sul Tavolo delle Associazioni Ambientaliste, istituito nel 2009 dall’Amministrazione Comunale di Forli per collaborare con la stessa sulle politiche ambientali del nostro territorio."

"In primo luogo - continua il Wwf - l’ing. Alberto Conti ricopre il ruolo di esperto di un consigliere comunale non in quanto Presidente del WWF Forli bensì a titolo personale, in quanto tecnico in materie ambientali, edilizie ed urbanistiche. È opportuno sottolineare che l’esperto consiliare non è figura di parte, bensì offre la propria libera, volontaria e gratuita consulenza a chi intenda richiederla, senza alcuna appartenenza politica o partigianeria nei confronti di alcun partito. La prassi seguita in questi anni dallo scrivente ne è limpida ed inconfutabile testimonianza, alla faccia di chi, in malafede, strumentalmente e contro l’evidenza dei fatti, cerca di mistificare la realtà."

"In secondo luogo - si legge nel comunicato - il WWF Forli e tanto meno il Tavolo sopraccitato, hanno mai fatto opposizione ad alcuno; al contrario, fin dall’inizio, hanno proposto analisi e soluzioni di merito all’Amministrazione Comunale su molte tematiche ambientali (rifiuti in primis), in piena trasparenza, riconoscendo a tutto il Consiglio Comunale il merito di aver coinvolto il mondo ambientalista nelle politiche territoriali, decisione che ci onora molto e mai avvenuta in precedenza, tantomeno con la presenza in Giunta e in Consiglio dei cosiddetti Verdi di Forli (in Giunta a Forli nel periodo 2004-2007 e in Consiglio dal 2004 al 2009)."

"In terzo luogo - concludono i portavoce del WWF Forlì - non risulta che le Associazioni Ambientaliste abbiano mai fatto campagna elettorale pro o contro qualcuno. Il loro intento è quello di valutare super partes e pro veritate le azioni dell’Amministrazione sotto il profilo ambientale, riconoscendo i meriti ed i demeriti, nonché di proporre soluzioni positive ai problemi. Atteggiamento simile non ci sembra sia sempre stato tenuto da chi ha per lungo tempo ricoperto eminenti cariche politiche, facendo leva sui temi ambientali come presupposto per la propria carriera, svolta per lo più lontano dal nostro territorio."

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ForlìToday è in caricamento