Riforma dei quartieri, il Pd: "Nessun confronto coi comitati, l'assessore Cintorino si dimetta"

Mercoledì pomeriggio durante la prima Commissione è stata discussa per la prima volta la proposta di delibera di riforma dei quartieri

“Un totale fallimento dell'assessore Cintorino, c'è una rivolta a tutto campo dei comitati di quartiere e coordinatori di zona che lamentano la carenza di reale confronto da parte dell’attuale amministrazione”: è l'attacco che arriva dal gruppo consigliare del Pd in consiglio comunale a Forlì. Mercoledì pomeriggio durante la prima Commissione è stata discussa per la prima volta la proposta di delibera di riforma dei quartieri, che vede il mantenimento di un sistema elettivo, l'accorpamento da 42 a 22 unità e maggior forza ai coordinamenti di zona, che passano da 5 a 8. 

Spiega una nota del Pd: “All’avvio dei lavori abbiamo chiesto all’assessora di avviare un percorso partecipato e condiviso che partisse da un Consiglio comunale straordinario e proseguisse con un calendario strutturato di Commissioni consiliari congiunte e incontri con i quartieri e i coordinatori di zona, tenendo conto del parere preliminare della Commissione di verifica sulla bozza di regolamento. Rispetto a tale percorso chiaro e lineare, Cintorino non solo non si è resa disponibile, ma ha avuto persino l’ardire di affermare che la proposta – alla prima discussione in Commissione – non era una bozza ma addirittura già un punto di arrivo”.

“Segnaliamo a tal proposito che alcuni coordinatori di zona – che hanno preso parte ai lavori della Commissione – hanno lamentato per l’appunto le carenze dell’amministrazione attuale nella condivisione e nel confronto sul testo che ci è stato presentato; gli unici veri momenti di dibattito sono stati richiesti dalla minoranza nella forma dell’assemblea della partecipazione. Non comprendiamo – infine – i motivi che spingono l’assessora allo strappo con i quartieri e ad approvare il nuovo regolamento in fretta e furia il 30 novembre in questa situazione emergenziale che presenta ben altre priorità. A questo punto, visti i continui ritardi ed errori, ci pare evidente la totale incapacità di Cintorino ad esercitare la propria delega sui quartieri, di cui non fa altro che proporre la soppressione, svuotandoli di ogni funzione, e pertanto chiediamo che la rimetta al più presto nelle mani del sindaco”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, l'Emilia Romagna resta "arancione". In arrivo ordinanza più soft: riaprono i negozi nei festivi

  • Attaccato dai cinghiali che aveva "adottato": il 65enne non ce l'ha fatta

  • Porta loro da mangiare, viene aggredito dai cinghiali che aveva "adottato": trasportato d'urgenza al Bufalini

  • Meteo, dicembre debutterà col freddo e la neve: fiocchi in arrivo a bassa quota

  • Perde il controllo dell'auto e si ribalta: nuovo incidente sulla "Bidentina" - LE FOTO

  • Coronavirus, l'Emilia Romagna allenta le restrizioni: centri commerciali chiusi nei weekend. Negozi riaperti la domenica

Torna su
ForlìToday è in caricamento