rotate-mobile
Giovedì, 25 Aprile 2024
Politica

Rinnova diventa lista civica: "Volevamo costituire un terzo polo, ma non è stato possibile. Non andiamo col centro-destra"

"Il primo passo compiuto da Rinnova Forlì era stato quello di invitare gli esponenti dell'auspicabile Terzo Polo (Azione - Italia Viva - +Europa) ad un tavolo di lavoro comune dove poter discutere di una prospettiva centrista"

Nascerà una lista civica che si presenterà alle prossime elezioni dall'associazione "Rinnova Forlì". E' la decisione annunciata, ma già ampiamente data per scontata negli ambienti politici locali, da Michele Fiumi, esponente del sodalizio politico che ha visto l'adesione di Antonio Morgagni, Andrea Laghi, Francesco Marino, Agnese Fiumi, Daniele Mambelli, Stefano Giunchi, Fosco Foglietta, Danilo Casadei, Franca Patuelli, Enzo Prati, Anna Cicognani, Francesca Resta, Loretta Fiorentini, Francesco di Biasi, Paolo Semprini e Silvia Ferrando. Tra i promotori anche Michele Fiumi, componente del comitato "Vittime del fango" costituitosi dopo l'alluvione di maggio. La lista non sarà nell'alleanza di centro-destra, viene spiegato, mentre  "il suo posizionamento nel contesto elettorale verrà discusso e deciso nei prossimi giorni", spiega una nota.

Lunedì sera si è svolto l’incontro dell’associazione Rinnova Forlì e i numerosi presenti si sono confrontati sui recenti sviluppi delle forze politiche attive nel terzo polo centrista. L'obiettivo di Rinnova era quello di "federare" delle forze politiche centriste di un terzo polo, ma il sostegno annunciato da Italia Viva e da Azione (non ufficialmente, ma attraverso la civica Sara Samorì) al sindaco uscente di centro-destra Gian Luca Zattini, lo ha fatto naufragare.

Spiega una nota a riguardo: " Il primo passo compiuto da Rinnova Forlì era stato quello di invitare gli esponenti dell'auspicabile Terzo Polo (Azione - Italia Viva - +Europa) ad un tavolo di lavoro comune dove poter discutere di una prospettiva centrista, riformista ed europeista per Forlì che comprendesse gli obiettivi espressi dal progetto di Renew Europe. La nostra associazione, ispirata alla elaborazione di un progetto di città fondato sui valori del riformismo europeista, lontana da logiche partitiche e personalistiche, ha lavorato in queste settimane proprio ad elaborare una serie di punti programmatici per le elezioni amministrativi ed europee. Il nostro obiettivo era di confrontarlo con i programmi delle forze politiche invitate al tavolo di lavoro, con la speranza che potesse nascere un polo centrista anche a Forlì cui affidare il nostro progetto e con cui collaborare attivamente per la sua realizzazione. Tuttavia, le decisioni di Italia Viva ed Azione di sostenere un candidato supportato da una coalizione spiccatamente di destra, ci hanno costretto a fare i conti con l’impossibilità di portare le nostre idee all’interno del programma di un candidato proveniente dal Terzo Polo".

Quindi viene ribadito il 'no' al centro-destra: "Rinnova Forlì non può appoggiare una giunta che non ha saputo ascoltare i cittadini nel momento del bisogno e ormai fin troppo legata alla destra radicale, dunque ben lontano dai valori fondanti della nostra associazione. orlì merita di meglio. Per queste motivazioni dall’assemblea di Rinnova Forlì è nata l’idea di affidare le nostre linee programmatiche a una lista civica, che nascerà dai nostri 'Rinnova-tori' e si aprirà alla comunità cittadina in un’ottica di collaborazione e di scambio di idee. Vogliamo creare una casa moderata e riformista che continui a perseguire l’idea di una città non cenerentola, ma guida ed ispiratrice del processo di aggregazione romagnola e dei cambiamenti necessari per stare al passo con la trasformazione europea ed internazionale. Il nome di questo nuovo soggetto politico, che sarà certamente influenzato ma distinto dall’associazione". Il  prossimo incontro di Rinnova si svolgerà martedì 27 Febbraio alle ore 20.45 presso il circolo Asioli.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rinnova diventa lista civica: "Volevamo costituire un terzo polo, ma non è stato possibile. Non andiamo col centro-destra"

ForlìToday è in caricamento