menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Pinza alla guida della Fondazione: si guarda subito agli interventi anti-crisi

L'avvocato Roberto Pinza, eletto per acclamazione, ha proposto al Consiglio, che la ha accolta all'unanimità, la nomina di Monica Fantini a vice presidente

L'avvocato Roberto Pinza è il nuovo presidente della Fondazione Cassa dei Risparmi di Forlì. Venerdì mattina si è infatti insediato il Consiglio di Amministrazione della Fondazione che ha provveduto ad eleggere, sulla base delle disposizioni statutarie, il presidente ed il vice presidente. Pinza, eletto per acclamazione, ha proposto al Consiglio, che la ha accolta all’unanimità, la nomina di Monica Fantini a vice presidente.

Pinza ha proposto la sollecita costituzione delle Commissioni Consultive che saranno chiamate ad operare sin dalla prossima settimana, quando avrà luogo la prima seduta pienamente operativa del Consiglio di Amministrazione. Il presidente ha infatti sottolineato la necessità di valutare con urgenza ogni possibile intervento in grado di rafforzare, anche con soluzioni innovative, l’azione della Fondazione in campo economico e sociale, così da incidere, nei limiti del possibile, sugli effetti che la crisi comporta a danno del sistema territoriale, a partire dalle famiglie e dal mondo del lavoro e delle imprese.

A tale fine si ipotizza la convocazione a breve di due apposite conferenze generali aventi a tema rispettivamente l’economia ed i temi sociali. La prossima riunione del Consiglio di Amministrazione è convocata per il 24 maggio alle ore 9:30. Il consiglio ha espresso un grande ringraziamento ai consiglieri uscenti ed in particolare all'ex presidente Piergiuseppe Dolcini "per la straordinaria capacità ed il grande impegno che hanno consentito alla Fondazione di Forlì di raggiungere elevati livelli".

LE CONGRATULAZIONI DI BULBI - "Con grande piacere ho appreso dell'elezione dell'avvocato Pinza - esordisce il presidente della Provincia di Forlì-Cesena, Massimo Bulbi -. Alla soddisfazione particolare nei confronti di un protagonista della nostra storia recente, locale e nazionale a cui mi lega un forte rapporto trentennale, si unisce il plauso per le modalità ampiamente democratiche e partecipative con cui gli organi di governance della Fondazione, ben rappresentativi del territorio, sono giunti alla sua designazione".

Per Bulbi "si è così realizzato l'auspicio che avevo espresso alcune settimane fa: cioè la necessità che le istituzioni pubbliche ed i partiti politici dovessero stare lontani da decisioni relative alla vita di importanti enti privati come la Fondazione Cassa dei Risparmi di Forlì . Dopo la lunga e lungimirante guida di Piergiuseppe Dolcini, che ha fatto di questa realtà un punto di riferimento imprescindibile per lo sviluppo del territorio forlivese e a cui, ancora una volta, dev'essere rivolto un convinto ringraziamento da parte di ciascuno di noi, con Roberto Pinza giunge al vertice un uomo d'indiscussa esperienza amministrativa, giuridica, economica e politica che, sono certo, saprà continuare al meglio l'azione della Fondazione portandola ad ulteriori traguardi ed a nuovi progetti. A lui e a ciascun membro del Consiglio di Amministrazione, fatto di persone competenti e rappresentative del territorio, il mio augurio per un proficuo lavoro".
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Forlimpopoli, lavori su via Tagliata, usare percorsi alternativi

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ForlìToday è in caricamento