Venerdì, 30 Luglio 2021
Politica

San Domenico e servizi museali, il Comune: "No a strumentalizzazioni politiche"

"La cosa che amareggia tantissimo - afferma il sindaco Gian Luca Zattini - è che questa vicenda venga utilizzata in modo strumentale da un consigliere del Partito Democratico"

Dopo lo stato di agitazione di parte del personale impegnato ai Musei San Domenico annunciato da Cgil, Cisl e Uil, interviene l'amministrazione comunale di Forlì per "alcune doverose precisazioni". "Nel rimarcare l'attenzione sempre alta, su tutti i fronti, che la Giunta forlivese mantiene rispetto ai temi del lavoro, è necessario evidenziare che in questa vicenda l’amministrazione comunale non ha alcun ruolo di responsabilità, né di decisione, come è giustamente attestato anche dalle organizzazioni sindacali che hanno informato della vicenda il Comune per conoscenza", è la premessa.

"Certamente, l’Amministrazione non si sottrarrà al ruolo di interlocuzione chiesto dai sindacati, così come continuerà a promuovere la creazione di lavoro e a tutelare gli interessi dei lavoratori (come già avvenuto in passato per personale impegnato nei Musei civici). In questo caso, però, la questione si pone su un altro piano che interessa un datore di lavoro e rapporti legittimi con chi opera professionalmente alle sue dipendenze", viene aggiunto.

"La cosa che amareggia tantissimo - afferma il sindaco Gian Luca Zattini - è che questa vicenda venga utilizzata in modo strumentale da un consigliere del Partito Democratico: cavalcare le difficoltà dei giovani per proprio un tornaconto propagandistico e politico denota disinteresse per i reali problemi del mondo del lavoro e dei lavoratori".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

San Domenico e servizi museali, il Comune: "No a strumentalizzazioni politiche"

ForlìToday è in caricamento