menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Santa Sofia, consegnati i gigli d’argento

L’ultimo consiglio comunale a Santa Sofia, come da tradizione, ha visto la consegna dei giglio d’argento, le Civiche benemerenze istituita dal Comune insieme ad Assiprov

L’ultimo consiglio comunale a Santa Sofia, come da tradizione, ha visto la consegna dei giglio d’argento, le Civiche benemerenze istituita dal Comune insieme ad Assiprov. Ogni anno, tre cittadini che si sono contraddistinti per il loro impegno in ambito del volontariato ricevono la medaglia d’argento realizzata dall’artista Giovanna Bellini. A premiare, il Sindaco Flavio Foietta e i Presidente Assiprov Gilberto Bagnoli.

 Per il 2011, sono stati premiati Massimo Conficconi, “Per la generosa disponibilità all’interno del Soccorso alpino emiliano romagnolo e per il prezioso supporto ad iniziative di volontariato e culturali”, Piero Romuladi, “Per il suo generoso e disinteressato impegno concesso a numerose associazioni di volontariato del territorio in occasione di manifestazioni ed eventi” e Vanni Sansovini, “Per il suo ruolo all’interno del Comitato per la Fame nel Mondo e per la generosa e costante attività di volontariato a favore delle associazioni e degli abitanti di Corniolo”.

 Oltre a queste benemerenze, in consiglio Comunale è stata accolto anche Emiliano Cavenago, che nei giorni scorsi è stato insignito del titolo di Cavaliere, a nome della Presidenza della Repubblica Italiana. Questa Onorificenza al Merito della Repubblica, già consegnata ufficialmente presso la Prefettura di Forlì, viene concessa ai cittadini distintisi in modo significativo nella vita e nel lavoro.

Il consiglio comunale è poi proseguito con le interrogazioni: Fleana Campitelli, capogruppo di minoranza, ha chiesto aggiornamenti sulla possibilità di avere uno sportello Hera in loco per le necessità dei cittadini. Come confermato dal Sindaco Foietta e da Maruska Maltoni, tale richiesta è stata inoltrata ad Hera parecchi mesi fa, ma dopo parecchie settimane Hera ha dato risposta negativa. Sempre su proposta della minoranza, si cercherà di trovare un accordo con Hera per snellire le pratiche di distribuzione della Compostiera, attualmente consegnata ai cittadini che si recano allo sportello Hera di Forlì.

Campitelli richiede anche aggiornamenti sul piano comunale di protezione civile, che  - afferma il Sindaco – verrà approvato durante il prossimo consiglio. All’unanimità si inserisce un nuovo punto all’odg, riguardante l’autorizzazione alla firma del PSR. Tale documento contiene tutti i progetti presentati e finanziati dalla Regione. Per quanto riguarda il Comune di Santa Sofia, nel PSR sono inseriti i progetti relativi all’acquedotto Tirli (finanziato per il 70% dalla regione e per la restante parte da privati) e la piazza di Biserno (70% finanziamento regionale, più accensione di un mutuo da parte del comune). Approvato unanime.

La minoranza si è invece astenuta dal voto sul regolamento per i contributi al Consorzio Fidi, il consorzio che garantisce i mutui per aziende e piccoli artigiani. Infine, l’ultimo punto all’ordine del giorno ha interessato la discussione sul bilancio 2012, che però non è stato approvato per permettere agli uffici di apportare tutte le modifiche stabilite dalle nuove leggi del Governo.

Già da alcune settimane si era iniziato a presentare il bilancio revisionale alle consulte di frazione e alle associazioni di categoria, ma a causa della nuova Finanziaria gli uffici dovranno rivedere i conti. In particolare, Maruska Maltoni, responsabile dell’Ufficio Tributi, ha evidenziato che dal 1 gennaio si dovrà calcolare l’IMU sugli edifici, anche sulla prima casa. Ci saranno poi modifiche anche sulla tassazione delle varie tipologie catastali degli edifici ( ad esempio gli immobili rurali non saranno più esenti, così come i capannoni).

L’IMU relativa alla prima casa resterà totalmente nelle casse dei comuni, mentre per quanto riguarda le altre categorie, sarà suddivisa al 50% tra Stato e Comune, calcolando il 100% sui dati catastali e non sui soldi effettivamente incassati. Maltoni fa notare anche che a partire dal 2013 entrerà in vigore anche una nuova imposta sui Rifiuti e servizi indivisi, con lo scopo di unificare la tassa rifiuti in tutti i comuni. Si tratta di una tassa molto simile a  quella sui rifiuti, calcolata in base alle superfici. Il sindaco ha poi sottolineato che intercorreranno anche nuovi cambiamenti, ad esempio per le Funzioni Associate.

Dal punto di vista economico, a partire dal 2014 il Comune dovrà rispettare le nuove norme in merito alla capacità di indebitamento fissata al 4%. Per questo già da ora non si accenderanno nuovi mutui. L’amministrazione cercherà di garantire una base di finanziamenti anche alle associazioni, pur sapendo che saranno inevitabili tagli.

Infine, alcune comunicazioni: una riguarda il CEUB; che dal 2012 non gestirà più l’Ostello. È quindi necessario trovare un nuovo gestore per la struttura, a cui comunque il CEUB si appoggerà per lo svolgimento dei corsi. Infine, visto che le aste per la vendita della Pergola sono andate deserte, l’Amministrazione ha stabilito di aprire una manifestazione di interesse, per capire se ci sono privati interessati alla gestione della struttura o di una delle sue parti (ristorante, piscina, campo calcetto e spogliatoi).

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ForlìToday è in caricamento