menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Flavio Foietta, sindaco di Santa Sofia

Flavio Foietta, sindaco di Santa Sofia

Santa Sofia, consiglio comunale unanime: "Agrofertil sta sbagliando"

Il consiglio comunale di Santa Sofia si esprime all'unanimità sulla vicenda Agrofertil. Solidarietà al sindaco Flavio Foietta e accuse nei confronti dell'azienda di smaltimento della pollina

Il consiglio comunale di Santa Sofia si esprime all'unanimità sulla vicenda Agrofertil. Lo fa con un documento che fa seguito alle diffide arrivate dall'azienda nei confronti del sindaco Flavio Foietta e dell'amministrazione comunale e alla recente chiusura dell'impianto di smaltimento delle polline su disposizione della procura della Repubblica di Forlì. Un documento con il quale l'assise cittadina si esprime in maniera forte e negativa nei confronti dell'azienda.

TONI SBAGLIATI - In particolare viene "respinto" il "tono complessivo delle diffide non consono ad una normale dialettica, sia nei confronti dell’intera Amministrazione Comunale sia nei confronti di tutte le altre Istituzioni coinvolte nella vicenda".

"La questione della  delocalizzazione dell’impianto - prosegue il documento approvato all'unanimità da maggioranza e opposizione -, perseguita dall’Amministrazione Comunale e da questo Consiglio, corrisponde ad un obiettivo condiviso in quanto contenuto in tutti i programmi elettorali delle elezioni amministrative del 2009 e, quindi, non costituisce una “personale battaglia” del Sindaco bensì la volontà dell’intera Comunità di Santa Sofia".

ODORI CATTIVI - Altra stilettata nei confronti di Agrofertil arriva con il passaggio in cui il consiglio afferma che i documenti di diffida presentati dall'azienda "si pongono con  atteggiamento negazionista alla “problematica odorigena” e alle “molestie olfattive”, andando contro quanto subito dai cittadini di S.Sofia da molti anni a questa parte e andando contro ad alcuni riscontri degli Enti preposti alle verifiche; verifiche che, anche nell’ultimo periodo, hanno portato, tra l’altro, ad una prima sospensione dell’attività produttiva e ad una successiva chiusura per opera della Procura".

OCCUPAZIONE - Sul fronte della tutela dei posti di lavoro, il Consiglio comunale dichiara "prioritario il mantenimento di tutte le attività produttive che offrano occupazione per il nostro territorio, purché nel rispetto delle leggi vigenti". Riguardo alla  sospensione della lavorazione nella stagione estiva, altro terreno di contrasto tra azienda e amministrazione comunale, "ricordiamo che in tal senso si è espresso anche il Sevizio di Igiene Pubblica dell’Azienda USL e, comunque, tale proposta sarà oggetto d’analisi da parte  della Conferenza dei Servizi che è l’organo deputato ad esprimersi in merito".  



 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ForlìToday è in caricamento