menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Il sindaco Flavio Foietta durante un incontro

Il sindaco Flavio Foietta durante un incontro

Santa Sofia, il sindaco: "Non sono di nessuno, sto con la comunità"

Il primo cittadino risponde alle dichiarazioni del "Tif", la lista di opposizione, che lo aveva definito "Uno di noi" dopo la posizione espressa dal primo cittadino su Agrofertil

Non si fa attendere la replica del sindaco di Santa Sofia, Flavio Foietta, all’elogio fatto nei suoi confronti da parte di Tradizione identità futuro (Tif), la lista di opposizione che ha definito il sindaco “Uno di noi” per il suo comportamento sul caso dell’azienda Agrofertil. “Se ‘Sei uno di noi’ vuole essere il riconoscimento del sottoscritto come appartenente all'intera Comunità di Santa Sofia, allora il Comunicato del TIF mi fa piacere”, dice Foietta.

Il quale ribadisce che “in questi 8 anni di incarico, ho cercato e voluto strenuamente essere sindaco di tutti pur sapendo di non essere figlio di nessuno”. Foietta precisa che “non solo io ma tutta la squadra (Giunta e Consiglio) vuole lavorare in maniera non settaria per il bene del paese”.

Foietta coglie l’apertura del ‘Tif’ e cerca di estenderla su altri argomenti. “Ci sono questioni anche complesse (Ospedale, ASP, Teatro, Servizi Sociali, Scuola, Funzioni Associate...) che ci devono vedere sempre tutti uniti e lealmente collaborativi”, auspica il sindaco.

“In tutti i miei comunicati – rivendica il primo cittadino - ho sempre ribadito l'importanza della comunità di S.Sofia ed anzi del più vasto territorio, intesa come unione di persone che si rispettano e lavorano assieme per obiettivi comuni”.

“Abbiamo sempre cercato di coinvolgere tutti – conclude Foietta - perché la Comunità e la sua promozione vengono prima di tutto e prima di tutte le possibili divisioni più o meno strumentali”.
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ForlìToday è in caricamento