rotate-mobile
Martedì, 16 Agosto 2022
Politica

"Sblocca Italia", quali conseguenze per la salute pubblica? Sabato il punto

Il Tavolo delle associazioni ambientaliste di Forlì (Taaf), con il patrocinio del Comune di Forlì ed in particolare dell’assessorato all’Ambiente organizza per sabato alle 16 in salone comunale un confronto pubblico

Il Tavolo delle associazioni ambientaliste di Forlì (Taaf), con il patrocinio del Comune di Forlì ed in particolare dell’assessorato all’Ambiente organizza per sabato alle 16 in salone comunale un confronto pubblico sullo Sblocca Italia, già divenuto legge. Il motivo per il quale il TAAF ed il Comune hanno deciso tale evento risiede nella “necessità di far conoscere alla cittadinanza i problemi per l’ambiente e la salute pubblica indotti dalla legge suddetta”.

“Infatti il nostro territorio è particolarmente interessato dallo Sblocca Italia che prevede attività di trivellazione generalizzate ed impattanti in tutta l’Emilia Romagna ed inoltre obbliga all’utilizzo intensivo degli inceneritori presenti nella nostra Regione, ed quindi anche di quello di Forlì, importando rifiuti da tutta Italia. Non solo: i piani paesaggistici ed urbanistici non hanno più valore cogente in caso di opere pubbliche, scavalcando qualsiasi organo statale o regionale preposto alla tutela ambientale. - sottolinea il coordinatore Alberto Conti  - E’ grande la preoccupazione che il decisionismo governativo non tenga minimamente conto delle istanze e dei diritti diffusi delle popolazioni locali. La crescente centralizzazione delle decisioni impedisce un corretto e completo esame dei legittimi interessi dei cittadini ed ostacola il diritto ad opporsi in modo motivato a scelte calate dall’alto”.

“Le popolazioni locali non possono essere ostaggio e sudditi di un decisionismo che tutela, a prescindere da qualsiasi altro interesse, quello dei poteri forti, sia sotto il profilo economico che finanziario. Il Governo deve tutelare in primis i diritti diffusi, affrontando con rapidità e lungimiranza le tematiche di una migliore organizzazione sociale ed economica che, nel campo energetico, in quello dei rifiuti ed in quello idrico in particolare, già da oggi evidenzia soluzioni immediatamente praticabili, alternative a quelle previste dallo Sblocca Italia, nel rispetto di tutti gli interessi in gioco. E quanto emergerà dall’evento di sabato prossimo, nel quale i cittadini potranno esprimere le loro istanze ed esternare le proprie preoccupazioni ai relatori del confronto. ll TAAF si riserva per il futuro un programma di ulteriori iniziative di contrasto allo sblocca Italia, in collaborazione con l'Amministrazione Comunale, in relazione a quanto faranno sia il Governo che la nuova Giunta Regionale”, conclude Conti.

I Verdi non sostengono l'incontro, e spiegano in una nota: “Ora il Comune cerca appoggio nelle associazioni ambientaliste che si battono contro il Governo per i contenuti indigeribili dello "Sblocca Italia”, ma va a confrontarsi in un convegno sabato con chi l'art.35 l'ha scritto e ha voluto che venisse inserito nel decreto con un emendamento della relatrice del Pd, Chiara Braga. Perchè i parlamentari non hanno fatto ordini del giorno, perché non hanno minacciato di non votare la fiducia, perché non hanno presentato emendamenti alla legge di stabilità, forse che la salute dei cittadini vale meno del Jobs Act? - si chiedono i Verdi - Restano solo i convegni e si cercano appoggi nella associazioni ma esse se la prendono con tutto lo  "Sblocca Italia". E' la posizione del Pd forlivese? Ne saremmo lieti ma sappiamo che non è così. Sorprende che al convegno di sabato sia invitato l'ing. Galli. Siccome a pensar male a volte si indovina, chiedendoci il perché di una tale ingombrante presenza, siamo stai portati a pensare malignamente  che il confronto fra l'assessore comunale e il responsabile ambiente di Hera potesse anche derivare da un obiettivo : quello di superare una ipotetica contrarietà della Multiutility alla candidatura dell'assessore forlivese ad assessore regionale”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Sblocca Italia", quali conseguenze per la salute pubblica? Sabato il punto

ForlìToday è in caricamento