menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Scuole, il Pdl chiede un pass gratuito per accompagnare i figli in centro storico

il gruppo consiliare del Pdl presenta una mozione con la quale chiede alla Giunta di “dotare ogni famiglia con figli iscritti nelle scuole del centro storico di un “pass” gratuito per l’auto

La delibera di Giunta per l’accesso e la sosta in centro storico, ha regolamentato anche il rilascio del permesso speciale “Scuole”, relativo agli istituti che hanno sede all’interno del centro storico, “portando alcune novità  che hanno provocato le proteste dei cittadini, delle famiglie e dei gestori degli istituti”. Lo sottolinea in una nota il gruppo consiliare del Pdl, presentando una mozione con la quale chiede alla Giunta di “dotare ogni famiglia con figli iscritti nelle scuole del centro storico di un “pass” gratuito per l’auto, valido solo per l’arco temporale di 15 minuti in concomitanza con l’entrata e l’uscita da scuola”.

Il Pdl ricorda infatti “che è stato introdotto un ulteriore aggravio con la tariffa di 10 euro (sola sosta), 15 euro  (accesso), 25 euro (sosta più accesso), con una serie di adempimenti burocratici. Così si penalizzano i genitori e le famiglie per il semplice fatto di accompagnare i propri figli a scuola senza peraltro usufruire, a fronte di un incremento dei costi, di spazi e servizi ad hoc. Tale aggravio crea una disparità tra i cittadini, poiché colpisce i genitori e le famiglie  che hanno i figli nelle scuole in centro storico e nella Zona a traffico limitato (Ztl), mentre  quelli che hanno i figli in istituti al di fuori del centro hanno la possibilità di accedere e sostare  gratuitamente all’entrata e all’uscita da scuola”, continua la nota del Pdl.

Secondo il gruppo consiliare di opposizione “questo aggravio è anche discriminatorio nei confronti dei genitori che scelgono per i propri figli le scuole paritarie e per gli istituti stessi e  penalizza i genitori nel garantire il diritto allo studio ai propri figli in età  scolare obbligatoria e nell’esercitare il diritto di libertà di scelta educativa, compresi coloro che scelgono le scuole paritarie Inoltre non è stata data adeguata informazione ai cittadini, che non vi sono stati discussione  e confronto tra le forze politiche nelle Commissioni Consiliari e in Consiglio Comunale”.

Il Pdl conclude sottolineando che “è necessario perseguire l’obiettivo di disciplinare il traffico davanti alle scuole, anche per motivi di sicurezza, senza creare ingorghi, e che per tale esigenza è competente la Polizia  Municipale con la collaborazione di ausiliari, “nonni vigili” e volontari anche reperiti dagli stessi istituti scolastici”

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ForlìToday è in caricamento