menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Si organizza il partito paneuropeo Volt: presente una delegazione alla manifestazione per Bonaccini

La sezione di Forlì-Cesena del partito paneuropeo Volt era presente col suo candidato Francesco Marino, insieme agli altri candidati e gruppi cittadini della regione sabato scorso a Bologna

La sezione di Forlì-Cesena del partito paneuropeo Volt era presente col suo candidato Francesco Marino, insieme agli altri candidati e gruppi cittadini della regione sabato scorso a Bologna al lancio ufficiale della campagna elettorale in vista delle elezioni di gennaio 2020 per sostenere la candidatura di Stefano Bonaccini come presidente della regione.


"Abbiamo deciso di sostenere chi l'Emilia-Romagna la conosce e l'ha fatta crescere" spiega il candidato a consigliere regionale Gillo Baldazzi di Bologna: "Lavoreremo insieme prima e dopo queste elezioni per portare nella nostra regione una voce nuova, europea e che guarda al futuro".
Sabato 7 dicembre la grande manifestazione in piazza Maggiore a Bologna ha riunito più di 10.000 persone, non solo sostenitori del PD ma anche delle numerose forze politiche all'interno della coalizione di centro-sinistra a supporto del governatore uscente. Le bandiere viola che caratterizzano il movimento erano presenti in grande quantità da tutte le province della regione.

Il movimento politico, giovanissimo perché nasce nel 2017 in seguito alla Brexit, si propone in Emilia-Romagna con un programma che tocca tre punti fondamentali: ambiente e sostenibilità, formazione e lavoro, sanità. "Abbiamo stima in chi ha già portato avanti alcuni di questi punti prima di noi e vogliamo implementarli insieme, portando innovazione ed uno sguardo nuovo e speranzoso" spiega Francesco Marino, candidato nella circoscrizione di Forlì-Cesena. La sezione forlivese-cesenate ricorda a tutti i cittadini che raccoglie firme per potersi candidare ufficialmente alle elezioni ponendo il proprio simbolo sulle liste elettorali: gli attivisti annunciano che solo 100 firme mancano per raggiungere la soglia minima, e che saranno in piazza Saffi a Forlì giovedì sera e venerdì mattina e pomeriggio, mentre saranno a Forlimpopoli, ai Bevitori Longevi, mercoledì 11 dicembre dalle ore 21.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Forlì è al centro del Nonprofit: il 23 aprile si terrà l'open day

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ForlìToday è in caricamento