menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Sicurezza Bertinoro, l'opposizione risponde al Pd: "Strumentalizzazione"

I consiglieri comunali di Bertinoro Matteo Milandri (Lega Nord) e Davide Fabbri (lista civica "Punto a Capo") rispondono alla nota del Pd, intervenuto in merito alla recente ondata di furti

I consiglieri comunali di Bertinoro Matteo Milandri (Lega Nord) e Davide Fabbri (lista civica “Punto a Capo”) rispondono alla nota del Pd, intervenuto in merito alla recente ondata di furti, nella quale si incolpa il centrodestra per il taglio delle forze dell’ordine. “Da tempo sosteniamo la necessità di impegnare maggiormente la Polizia Municipale nel controllo del territorio sgravandola da funzioni che potrebbe essere messe in capo ad altri uffici”, esordiscono Milandri e Fabbri.

“Non ci risulta che l’amministrazione Zaccarelli in questi anni abbia operato in questa direzione, anzi, durante la recentissima discussione sulla ZTL il Sindaco stesso aveva proposto di impegnare, nei fine settimana, diversi agenti nel controllo dei parcheggi del centro storico togliendo così di fatto risorse per il controllo del territorio – continuano i due esponenti dell’opposione -. Ricordo inoltre che l’ultimo turno della Polizia Municipale termina all’una di notte ovvero ben prima degli orari nei quali normalmente si verificano i furti”.

“L’installazione delle telecamere tanto derisa in passato, è una nostra proposta, concordata con le forze dell’ordine che operano localmente, ed era stata discussa in Consiglio Comunale prima nel 2007 e successivamente nel 2010 – continuano Milandri e Fabbri -. Data la spesa modesta (10mila euro, ovvero lo stesso importo che il Comune stanzia ogni anno per il “festival musicale estivo”) è chiaro a tutti che “l’investimento” poteva essere fatto anni fa, ciò che è mancata è stata la volontà politica e la sensibilità nei confronti di un problema che nella nota il PD definisce “utilizzo delle paure e delle preoccupazioni della gente”. Per loro il problema dei furti nelle abitazioni è evidentemente una bufala inventata da noi per fomentare paure prive di ragionevolezza. Lasciamo ai cittadini il giudizio”.

Il Pd, aggiungono Milandri e Fabbri, “dovrebbe inoltre smettere di ricercare altrove le responsabilità addossando ai precedenti Governi di centrodestra colpe che non hanno. Se vogliono capire, ammesso che ne siano interessati, perché in 6 anni nel nostro Comune non si è fatto nulla per contrastare il fenomeno dei furti nelle abitazioni impostino il navigatore satellitare su Piazza delle Libertà N. 1, salgano le due rampe di scale del palazzo comunale e bussino alla porta del Sindaco Nevio Zaccarelli. Il resto è pura strumentalizzazione che non aiuta ad aumentare la sicurezza delle nostre famiglie”.

Quindi l’esponente della Lega e della lista civica “Punto a Capo” hanno poi esposto alcuni dati riguardanti l’operato dell’ex ministro dell’interno, Roberto Maroni durante l’ultimo governo Berlusconi, “i quali mettono a risalto un + 13%  in confronto al precedente governo, a favore delle Operazioni di Polizia a contrasto della Criminalità Organizzata. Senza contare che per quanto riguarda la sicurezza sulle strade si denota un + 0,5% di pattuglie di Polizia  impegnate a vigilare sulle strade del territorio.  I risultati sono ben diversi da quello che il PD vuol far credere, probabilmente per riuscire a giustificare la mancanza che ha dimostrato su questa tematica”.

“Nelle prossime settimane – concludono Fabbri e Milandri - porteremo in Consiglio Comunale altre proposte, speriamo che il PD finalmente si dimostri disponibile al dialogo e al confronto e smetta di nascondersi dietro comunicati stampa banali, pieni di menzogne e, cosa per noi deplorevole, privi di una firma. Noi ci mettiamo le nostre facce e ci assumiamo anche la responsabilità personale di ciò che affermiamo, lo facciano anche loro una buona volta”.
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Forlì è al centro del Nonprofit: il 23 aprile si terrà l'open day

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ForlìToday è in caricamento