rotate-mobile
Domenica, 14 Agosto 2022
Politica

Sicurezza, Minutillo (Fratelli d'Italia-AN): "L'amministrazione Pd soffre di annuncite"

Ul consigliere comunale di Fratelli d'Italia-AN Davide Minutillo si rivolge al vice-sindaco Zanetti, detentrice della delega al centro storico e Polizia Municipale.

“Il tentato omicidio di via Achille Cantoni, in pieno centro storico, nella notte del primo gennaio e lo scippo avvenuto mercoledì in via Ponte Rabbi sono gli ultimi funesti episodi di un'inadeguata ed insufficiente gestione della sicurezza da parte dell'amministrazione di centrosinistra". Così esordisce il consigliere comunale di Fratelli d'Italia-AN Davide Minutillo rivolgendosi al vice-sindaco Zanetti, detentrice della delega al centro storico e Polizia Municipale.

“I toni trionfalistici da film polizieschi dell'Amministrazione si riducono in un nulla di fatto - prosegue Minutillo -. La “squadra speciale antidegrado” finalizzata a dare la percezione di sicurezza è valsa solo in termini di spot. Il ruolo di monitoraggio di quest'ultima si svolge alternativamente nei giorni feriali o in piena mattinata (dalle 9 a mezzogiorno) o in pieno pomeriggio (dalle 15.30 alle 18.30) come se il degrado e l'insicurezza prendessero una pausa sia per il pranzo che per il riposo notturno. Questi atti criminosi, ultimi di una lunga serie avvenuti nel tardo pomeriggio o in nottata come di consueto in centro e in periferia, ne è la prova. Riprendendo allora le dichiarazioni della stessa vice-Sindaco secondo cui “questa squadra non serve a stanare i ladri”, i cittadini consapevoli capiranno che l'amministrazione soffre semplicemente di annuncite.”

Il consigliere Minutillo incalza “benissimo l'uso delle app o di WhatsApp per il controllo di vicinato e il sostegno alle Forze dell'Ordine come avviene già in molti comuni; benissimo il rafforzamento dei sistemi di sorveglianza ma non è abbastanza. Come Fratelli d'Italia-AN proporremo nell'ordine del giorno del prossimo Consiglio, un punto su cui vorremmo che convergessero tutte le forze politiche nell'interesse dei cittadini, ovvero sui “volontari della sicurezza”. Secondo una sentenza della Corte Costituzionale del 2010, i sindaci possono avvalersi di cittadini, previa verifica di requisiti come ad esempio l'ex appartenenza alle Forze dell'Ordine, dell'aiuto di volontari per una mera attività di osservazione e segnalazione. Pretendiamo quindi che si faccia di più per la sicurezza dei cittadini e delle nostre attività commerciali già sensibilmente colpiti”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sicurezza, Minutillo (Fratelli d'Italia-AN): "L'amministrazione Pd soffre di annuncite"

ForlìToday è in caricamento