rotate-mobile
Verso le elezioni

Sicurezza, De Girolamo (CI-Noi Moderati) sottoscrive l’agenda promossa dal Siulp: "E' un ‘bene comune’"

Così il deputato romagnolo uscente, Carlo Ugo de Girolamo, candidato alla Camera nel collegio plurinominale per la lista centrista ‘Noi Moderati’, al termine del confronto avuto mercoledì mattina con il segretario del Siulp Forlì-Cesena Roberto Galeotti

“La sicurezza delle nostre città, delle donne e degli uomini delle Forze dell’ordine, non può e non deve essere materia di scontro politico. Analogamente, gli spunti di riflessione e di azione che il Siulp ha sottoposto ai candidati sui temi della sicurezza e delle condizioni di vita e lavoro degli operatori della Polizia di Stato confermano che su questi temi la politica ha ancora tanto da fare”. Così il deputato romagnolo uscente, Carlo Ugo de Girolamo, candidato alla Camera nel collegio plurinominale per la lista centrista ‘Noi Moderati’, al termine del confronto avuto mercoledì mattina con il segretario del Siulp Forlì-Cesena Roberto Galeotti a seguito della lettera inviata negli scorsi giorni a tutti i candidati.

“Ho convintamente sottoscritto il documento con i 10 punti sottoposti ai candidati, poiché non solo si tratta di impegni precisi, condivisibili e di assoluto buon senso, ma anche perché molti dei punti elencati fanno parte del programma di ‘Noi Moderati’ per il comparto sicurezza. I temi sicurezza e certezza della pena – prosegue de Girolamo – d’altronde saranno centrali per ristabilire quel legame di fiducia tra i cittadini e verso chi governa. Servono azioni incisive ed urgenti per il contrasto al crescente fenomeno della violenza nei confronti delle donne, ma anche per implementare maggiormente la sicurezza delle nostre città. Significa prevedere maggiori e adeguati stanziamenti per rafforzare gli organici nei posti di polizia ferroviaria, stradale e nei presidi estivi in Riviera, nonché un alleggerimento del carico di funzioni puramente amministrative oggi svolte dalle Questure e Prefetture, gestibili da altri uffici dello Stato. D’altronde il corretto presidio del territorio lo si fa se si adegua l’organico e le dotazioni alle reali esigenze, ma anche se si creano le opportunità per una fattiva collaborazione tra forze dell’ordine con Polizia locale e forze armate per consentire un capillare controllo di quel territorio".

"Avere strutture potenziate, di risorse umani e strumentali, deve essere un obiettivo che unisce – e non divide – tutta la classe politica e i candidati. Non possiamo rimanere fermi a piante organiche dei primi anni ‘90”, rimarca De Girolamo. Tema spesso sottovalutato ma centrale, secondo il deputato, è "quello delle politiche abitative e del potenziamento e miglioramento delle condizioni degli operatori di Polizia e delle forze dell'ordine che vivono sul territorio della provincia". Su questo fronte, sottolinea, “sarà necessario agire in sinergia con i comuni che, come ho avuto modo di apprendere da confronti diretti, sono attenti al problema”.

Per de Girolamo, "da affrontare sicuramente non appena il nuovo governo sarà insediato, ci sono i temi di carattere contrattuale e sulla semplificazione esposti nelle richieste del sindacato, in merito ai quali faremo valere le nostre ragioni dettate dal buon senso. "Il tema sicurezza non è qualcosa per cui questa o quella forza politica può darsi un patentino di legittimità. La sicurezza dei nostri territori è un ‘bene comune’, tutti dobbiamo farcene carico - conclude -. Questi spunti di confronto e azione sono importantissimi per definire un concetto di sicurezza a 360 gradi legato alle condizioni di vita e di lavoro e riconoscimento economico di tutti gli operatori. In campagna elettorale è facile promettere ciò che invece possiamo garantire già da ora è il massimo impegno e la massima disponibilità al confronto e all’ascolto, sostegni peraltro fatti mai mancare in questi anni di legislatura”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sicurezza, De Girolamo (CI-Noi Moderati) sottoscrive l’agenda promossa dal Siulp: "E' un ‘bene comune’"

ForlìToday è in caricamento