Infrastrutture, Vietina (FI): "Il Ministro pretende valutazioni tecniche in dieci giorni"

Va all’attacco Simona Vietina, deputata di Forza Italia e sindaco di Tredozio sulla richiesta del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti

"A seguito della tragedia di Genova, il Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti ha inviato a tutti gli enti, presidenti di Regione, di Provincia e sindaci, una missiva con la quale si chiede di rappresentare, entro e non oltre il primo settembre, i principali interventi, stradali, ferroviari e idraulici ritenuti necessari, classificati in ordine di priorità e sulla base di una valutazione di rischio, corredati da una scheda tecnica nella quale si evidenzino sia gli elementi tecnici che le presumibili provviste economiche necessarie. Apprezziamo il tentativo del Ministro Toninelli, ma questo modus operandi altro non ha fatto che mettere in difficoltà i Comuni, in particolare quelli più piccoli che, in piena estate, si sono visti recapitare questa missiva, datata 20 agosto". Va all’attacco Simona Vietina, deputata di Forza Italia e sindaco di Tredozio sulla richiesta del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti alla quale sembra davvero complicato poter dare risposta in tempi così stretti.

“I Comuni sono stati chiamati, magari con tecnici e ingegneri in ferie, a trasmettere valutazioni di rischio delle proprie infrastrutture, di qualunque tipologia, senza neppure vedersi concedere i classici tempi del procedimento amministrativo, vale a dire 30 giorni - continua la deputata berlusconiana -. Se questa è la sensibilità dimostrata dal Ministro nei confronti degli enti locali i quali, giorno dopo giorno, devono combattere con la cronica carenza di risorse, con situazioni al limite del collasso e che non consentono investimenti, decisamente non si parte con il piede giusto. Dov’è finito l’ascolto, il dialogo, il confronto tanto annunciato dal sedicente Governo del cambiamento? Le modalità adottate sembrano solo un tentativo frettoloso di risolvere problemi annosi e che non danno ai Comuni la possibilità di fare un lavoro di studio davvero meticoloso sulle proprie infrastrutture".

Potrebbe interessarti

  • Pulizie approfondite in bagno? Scopri come avere un box doccia splendente

  • Liberati delle formiche con questi rimedi naturali

  • Romagna imperdibile: 4 borghi medievali da scoprire

  • Punti neri, bye bye: ecco i rimedi per un inestetismo diffuso

I più letti della settimana

  • Tragedia a Mirabilandia, muore annegato un bimbo di 4 anni: abitava nel forlivese

  • Bimbo annegato a Mirabilandia, le telecamere riprendono la scena. S'indaga per omicidio colposo

  • La Regione torna ad assumere: 1.300 posti di lavoro da riempire, al via i concorsi

  • Ha lottato contro una terribile malattia: lo sport forlivese piange Riccardo Turoni

  • L'estremo saluto a Edoardo, morto a 4 anni: una bara bianca in spalla e un lungo applauso

  • "L'unico amore della mia vita": il ricordo straziante del nonno del piccolo Edoardo

Torna su
ForlìToday è in caricamento