Martedì, 18 Maggio 2021
Politica

Il sindaco si ricandida? "A breve la mia decisione". L'intervista a Balzani

Un bilancio di fine anno e anche di fine mandato per il sindaco di Forlì, Roberto Balzani, intervistato da Forlitoday. Un bilancio positivo, che fa venire voglia al primo cittadino di ricandidarsi

Un bilancio di fine anno e anche di fine mandato per il sindaco di Forlì, Roberto Balzani, intervistato da Forlitoday. Un bilancio positivo, che fa venire voglia al primo cittadino di ricandidarsi in vista delle prossime amministrative: “E' una decisione difficile, alla quale arriverò a breve”, spiega. Poi le Primarie del Partito democratico, alle quali Balzani voterà Renzi: “La città ha tutte le carte in regola per confermare il sostegno a Renzi, ma anche Civati”.

Sono state presentate le iniziative della città in vista del Natale, come vede queste festività, anche dal punto di vista commerciale?
Pensare che ci siano sviluppi consistenti dal punto di vista commerciale sarebbe troppo ottimistico. Come città stiamo facendo il possibile, soprattutto nell'ambito dell'accessibilità al centro, con la politica della sosta, molto spinta quest'anno. Le iniziative di attrazione sono tante, certamente, però, nessuno può prevedere come si trasformeranno in risultati economici. Certamente come amministrazione abbiamo messo a disposizione tutti i fondi possibili

Ci avviamo alla fine del 2013 ed alla fine di questo suo mandato. Un piccolo bilancio?
La città è in una fase nella quale sta giocando una grande partita, partendo dalla ristrutturazione di alcune parti del centro: il progetto per piazza Guido Da Montefeltro, che sarà presentato entro fine anno, l'apertura imminente di Palazzo Romagnoli e della nuova mostra al San Domenico. Poi c'è il percorso dell'Unione dei Comuni, che proprio nell'anno nuovo prenderà corpo. Inoltre l'apertura di nuovi stralci del Sistema Tangenziale: entro Natale Anas dovrebbe dare il via libera per il secondo lotto dell'asse d'arroccamento, entro il 2014 saranno invece realizzati il tratto che va fino all'Autostrada e la pista ciclabile da Forlì a Forlimpopoli. Con questo la città avrà una maggiore completezza dello spazio urbano, che i cittadini potranno percepire. Sul piano della ricerca e dell'innovazione è aperta tutta la partita dell'Università, quella sulla politica dei rifiuti, per cui pare che Atersir riconosca il nostro bacino: l'impianto di energia solare a Villa Selva. La nostra Amministrazione ha dato il via a tantissimi progetti, di molti dei quali vedranno i risultati gli altri. C'è stata una politica urbana, anche a livello regionale, come nella partita sui rifiuti. Abbiamo, inoltre, tenuto un profilo finanziario molto solido: soprattutto alla luce delle catastrofi dal punto di vista finanziario che si consumano in altri comuni, noi abbiamo garantito all'ente una stabilità da questo punto di vista.

In alcuni progetti, come in quello per il centro storico, come amministrazione state già parlando di continuità in vista delle prossime amministrative. Qual è il suo obiettivo in questo senso?
Di fatto, in questi 5 anni, è cambiata la struttura della fiscalità degli enti locali, per cui il capitolo della spesa deriva quasi esclusivamente dalle entrate locali, questo richiede una rendicontazione estremamente precisa, per dare modo ai cittadini di capire come vengono spesi i soldi che derivano dalle loro tasse. L'obiettivo è proprio quello di lasciare una traccia di continuità, sia per il centrosinistra, che, spero, anche per tutte le altre forze politiche che scenderanno in capo alle elezioni. Sarebbe una grande svolta se i programmi elettorali fornissero anche le informazioni sulle risorse con le quali realizzare un progetto, si tratterebbe di un grande salto qualitativo nella vita amministrativa, se i cittadini potessero scegliere proprio in visto di ciò che a loro piace di più, con una sostanzialità dal punto di vista della fattibilità. Questo grazie alle informazioni che l'amministrazione metterà a disposizione di tutte le forze politiche. E' un sistema molto occidentale. Mi piacerebbe che le prossime amministrative si giocassero su questo, significherebbe avere fatto fare alla politica locale una operazione che l'ha davvero internazionalizzata

Ha già preso una decisione su una sua eventuale ricandidatura?
E' una riflessione che chiuderò a breve. Il mio non è un atteggiamento strumentale, sono seriamente in una fase di riflessione. La possibilità di un secondo mandato è davvero una scelta decisiva dal punto di vista lavorativo. L'Università ha leggi ben precise e l'insegnamento non può restare sospeso per molto tempo. Io sono molto legato al mio lavoro e quindi ci sto pensando a lungo

Nel suo libro '5 anni di solitudine' ha tracciato il racconto di un'esperienza difficile, cosa è cambiato?
Inizialmente ho avuto fasi di grossa difficoltà nell'adattamento, come per tutti quando ci si trova a svolgere un nuovo mestiere. Molte cose le ho imparate, anche attraverso gli errori. Fortunatamente accanto a me ci sono persone eccezionali, grazie alle quali, abbiamo potuto dare, in questo quinquennio, un grande contributo alla città, ma anche alla Romagna. Inoltre questa amministrazione si è dimostrata solidissima, senza alcuna crepa, la maggioranza è rimasta unita, nessuna dimissione di assessori, cose non così scontata. Con questa squadra ho condiviso un pezzo della mia vita

Domenica 8 dicembre ci sono le primarie del Partito democratico, lei si è dichiarato da sempre renziano. Come pensa si esprimeranno i Forlivesi?
La città di Forlì ha tutte le caratteristiche per confermare il sostegno a Renzi, ma anche a Civati. Non ci sono più vincoli, il Pd è libero, plurale, non ci sono più schemi predefiniti. Io ho fatto di tutto per mettere i giovani davanti, adesso sta ovviamente a loro dimostrare di essere capaci

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il sindaco si ricandida? "A breve la mia decisione". L'intervista a Balzani

ForlìToday è in caricamento