menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

"Solidarietà in circolo": il Pd forlivese raccoglie beni di prima necessità per le persone in difficoltà

"Cerchiamo di essere vicini a chi è stato messo in ginocchio da questa crisi, grazie ai nostri volontari che lavoreranno alla raccolta dei beni di prima necessità", afferma il segretario territoriale del Pd forlivese, Daniele Valbonesi

Un aiuto concreto a chi si trova in difficoltà. Il Pd forlivese aderisce alla campagna “Solidarietà in Circolo”, promossa dal Partito Democratico a livello nazionale, per la raccolta di beni di prima necessità che saranno consegnati sul territorio ad associazioni di volontariato che si occuperanno di farli avere a chi ne ha bisogno. "Cerchiamo di essere vicini a chi è stato messo in ginocchio da questa crisi, grazie ai nostri volontari che lavoreranno alla raccolta dei beni di prima necessità - afferma il segretario territoriale del Pd forlivese, Daniele Valbonesi -. Chiediamo ai cittadini di farlo insieme a noi, partecipando come possono a questa iniziativa. Restiamo accanto a chi soffre, non voltiamoci dall’altra parte".

Dal 12 al 20 dicembre sarà possibile conferire in diversi punti di raccolta pasta, riso, olio, passata di pomodoro, verdure in scatola (piselli, fagioli e legumi), tonno in scatola, zucchero, latte confezionato, panettoni, biscotti, prodotti per l'infanzia, prodotti per l'igiene personale e della casa. Chi vorrà contribuire potrà farlo consegnando il tutto alla Federazione Pd forlivese (viale Matteotti 21/B), mercoledì 16 dicembre dalle 10 alle 12 e venerdì 18 dicembre dalle 10 alle 12 e dalle 16.30 alle 18.30; al Circolo Pd Forese, Circolo Largo Roccatella 3, sabato 12 e sabato 19 dicembre dalle 9.30 alle 12, e al Circolo Pd Resistenza Spazzoli e Circolo via Decio Raggi, 26, sabato 12 e sabato 19 dicembre dalle 10 alle 12. Domenica 13 e 20 dicembre dalle 9 alle 12.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ForlìToday è in caricamento