rotate-mobile
Mercoledì, 1 Febbraio 2023
Politica

Stangata sui rifiuti, la Lega si rivolge al sindaco: "Rinviare la Tares al 2014"

Il sindaco Roberto Balzani cerchi di contenere "l'emergenza rifiuti" e si faccia portavoce della necessità di rinviare l'applicazione della Tares al 2014". E' l'appello che i consiglieri comunali del Carroccio

"Attività commerciali, aziende e privati strozzati dall'ennesimo rincaro che si va ad aggiungere ad IMU ed altri tributi. Il sindaco Roberto Balzani cerchi di contenere "l'emergenza rifiuti" e si faccia portavoce della necessità di rinviare l'applicazione della Tares al 2014". E' l'appello che i consiglieri comunali del Carroccio, Paola Casara e Massimiliano Pompignoli rivolgono al primo cittadino dopo il grido d'allarme lanciato da associazioni di categoria e cittadini sull'incubo Tares.

"Di male in peggio - esclama Pompignoli . Il 2013 si apre con l'ennesimo salasso per tutte le famiglie forlivesi e le piccole medie imprese del territorio. Un ulteriore inasprimento dei costi fissi che in un momento di crisi rischia di mettere in ginocchio aziende, privati e interi comparti produttivi. Chiediamo alla Giunta Balzani di intervenire a sostegno di cittadini e imprenditori forlivesi messi già a dura prova dall'applicazione indiscriminata dell'Imu e oggi colpiti dall'ennesima patrimoniale (Tares) che non da loro pace. Il primo cittadino forlivese favorisca perlomeno quelle categorie produttive suscettibili di agevolazioni tariffarie previste per legge e disciplinate da regolamento comunale. Il Comune infatti può deliberare apposite agevolazioni sotto forma di riduzioni e/o esenzioni  nella misura massima del 30% del tributo dovuto."

"Gli aumenti - rimarca la capogruppo Casara - "schizzeranno di circa il 30% a seconda della tipologia di immobile e dei metri quadri calpestabili e suscettibili di produrre rifiuti urbani, con il risultato che assisteremo a situazioni paradossali dove capannoni o imprese di grandi metrature, pur producendo scarti di esigua quantità, andranno a pagare cifre da capogiro. Negozi, ristoranti, e abitazioni con grandi metrature sborseranno importi vertiginosi" Infine l'iniziativa dei due consiglieri comunali: "Abbiamo depositato un ordine per sollecitare un impegno congiunto del Sindaco Balzani e la sua Giunta affinché si riesca a rinviare l'imposizione della Tares al 2014 dando ossigeno e tempo a famiglie e imprese."

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Stangata sui rifiuti, la Lega si rivolge al sindaco: "Rinviare la Tares al 2014"

ForlìToday è in caricamento