menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Start Romagna, Ragni (Pdl): "Esercizio in perdita, quale futuro per la società?"

“Quale futuro per Start Romagna?”. A chiederlo è il consigliere comunale Fabrizio Ragni, che porterà la questione nel prossimo consiglio con un question time

“Quale futuro per Start Romagna?”. A chiederlo è il consigliere comunale Fabrizio Ragni, che porterà la questione nel prossimo consiglio con un question time. “Per il criterio di rotazione territoriale – afferma Ragni – il bacino di Forlì-Cesena ha ottenuto poche settimane fa la presidenza della società di trasporto pubblico locale, affidata a Paolo Prati. A oltre un mese dall’insediamento del nuovo cda, non sono ancora stati resi pubblici gli orientamenti e le intenzioni".

"Start Romagna - precisa l'esponente del Pdl - ha chiuso l’esercizio 2012 con una perdita di quasi 2 milioni e, a quanto pare, c’è una sofferenza economica proprio nel bacino Forlì-Cesena. Trattandosi di una società a capitale pubblico, è bene fare chiarezza”. Ragni ricorda “il lungo contenzioso con l’agenzia di mobilità Atr, frutto dei vecchi contratti, che si è concluso da poco con un’erogazione aggiuntiva di 3,2 milioni di euro da parte dell’agenzia, con la garanzia di un corrispettivo per il 2013 pari a 19,8 milioni”.

Il consigliere chiederà “al Comune, socio al 17% attraverso Livia Tellus, se è stato deciso quali provvedimenti mettere in atto per ridurre la sofferenza economica nel nostro territorio, se sono previste ripercussioni per i dipendenti e che fine ha fatto il progetto di integrazione delle agenzie per la mobilità, che avrebbe dovuto portate a una migliore efficienza del sistema e al contenimento dei costi”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Forlì è al centro del Nonprofit: il 23 aprile si terrà l'open day

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ForlìToday è in caricamento