Taglio degli alberi, si festeggia lo stop alle seghe. I Verdi: "Intervenuta la Forestale"

Con soddisfazione i Verdi e i tantissimi cittadini che in questi giorni hanno protestato contro il progetto di taglio degli alberi del Comune hanno appreso della sospensione dei lavori del taglio degli alberi di corso Diaz

Con soddisfazione i Verdi e i tantissimi cittadini che in questi giorni hanno protestato contro il progetto di taglio degli alberi del Comune hanno appreso della sospensione dei lavori del taglio degli alberi di corso Diaz. I Verdi, che erano pronti per una nuova protesta e che martedì mattina avevano dato appuntamento ad amici e simpatizzanti con l’intento di legarsi con le catene agli alberi, hanno festeggiato lo stop alle seghe. Ma scrivono che “la marcia indietro del Comune però non è chiara”.

“Si è trattato di una manifestazione simbolica – ha dichiarato Fausto Pardolesi, portavoce cittadino dei Verdi, - nei nostri cartelli  si leggeva la soddisfazione per lo stop alle seghe ma anche la preoccupazione perché temiamo si tratti solo di una 'ammuina' e che passata la tempesta si dia di nuovo corso al progetto senza senso varato dal Comune”. “C’è qualcosa che non torna nelle dichiarazioni dell’assessore, che parla di pausa di riflessione – scrivono i Verdi - non crediamo a questa versione, perchè un cantiere aperto con tanto di ditta in azione, con camion, gru, piattaforme, operai, contratti in essere, non è così semplice da fermare: si tratta di un lavoro in corso ed appaltato”.

“Poi c’è un altro aspetto  che non torna – continua la nota -: non fa parte della cultura politica di questo tipo di amministratori avere ripensamenti, in tanti anni non è mai successo, abbiamo numerosi esempi. Ne fanno di solito di tutte, non arretrano mai senza che nessuno li obblighi o glielo imponga. Anche sul teatro Sacripanti si fermarono e fecero marcia indietro solo dopo che la Regione bocciò la  variante al piano. Questa mattina alle 7.30 quando siamo andati in corso Diaz per la nostra festicciola abbiamo appreso da alcuni abitanti della strada che il cantiere è stato smontato nella mattinata di ieri e che, contemporaneamente, in corso Diaz , insieme con quelli della ditta c’erano anche gli agenti della Forestale che si aggiravano fra le piante”.

“Perché l’assessore ha dato la notizia solo a tarda sera  dal momento che, a detta degli abitanti, il cantiere è stato smontato la mattina e le attrezzature portate via prima di pranzo? Per questo non ci fidiamo e chiamiamo i cittadini alla vigilanza : non vorranno mai tornare veramente indietro, si sentono sempre nel giusto, solo loro è la ragione, solo loro sanno cosa è bene per noi”, concludono i Verdi.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Pensioni dicembre: pagamento anticipato, il calendario per ritirarle alla Posta

  • Chiude supermercato in corso della Repubblica, ma non si spegne la vetrina e restano i servizi ai residenti

  • Dopo la morte del figlio, l'anziana titolare si ritira: la prima fabbrica di cioccolato della Romagna è in vendita

  • Violento schianto frontale sul rettilineo: grave una donna, soccorsa con l'elicottero

  • La rabbia del titolare del ristorante: "Lo Stato mi nega il ristoro, io riapro"

  • Lo storico marchio della piadina cambia di proprietà. La produzione resta a Forlì

Torna su
ForlìToday è in caricamento