Tariffe Alea, il M5S: "Da destra a sinistra solo propaganda elettorale"

E' quanto affermano i consiglieri comunali del Movimento 5 Stelle Simone Benini e Daniele Vergini

"Sulle tariffe dei rifiuti da destra a sinistra c'è solo propaganda elettorale". E' quanto affermano i consiglieri comunali del Movimento 5 Stelle Simone Benini e Daniele Vergini, quest'ultimo candidato sindaco pentastellato, dopo l'annuncio di Alea Ambiente delle tariffe sui rifiuti. "Noi - esordiscono - lo chiedevamo con forza dall'anno scorso come passaggio fondamentale per mantenere credibilità nei confronti dei cittadini, ma ce l'hanno fatta solo ora, ampiamente oltre il tempo massimo dopo ben due mesi dalla partenza del servizio a Forlì. E' inaccettabile".

E come se non bastasse, pur non essendo stati ancora consegnati i documenti ai consiglieri, notiamo che i soliti partiti si sono affrettati a rilasciare dichiarazioni in un senso o nell'altro, ma basandosi sul nulla - attaccano Benini e Vergini -. Il Drei sbandiera una vittora senza considerare la partenza disastrosa della raccolta, avvenuta a causa della forzatura nel voler fare in 6 mesi quello che andava fatto in 2 anni, solo ed esclusivamente per un tornaconto elettorale".

"Il centrodestra invece continua a dire tutto il contrario di tutto - continuano -. Mezzacapo e Ragni sparano a zero (ignorando che in Veneto il
bacino Priula/Contarina, che attua lo stesso metodo di raccolta, è retto da 2/3 di sindaci leghisti) mentre Zattini che, come si sa, è a favore di Alea, si accoda a Drei per bocca dell'assessore di Meldola Cicognani, presidente del coordinamento soci. Probabilmente nel centrodestra con questa strategia pensano di fare i "pigliatutto" sperando di prendere i voti sia dei pro che dei contro Alea".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Al contrario noi del M5S abbiamo deciso di tenere un atteggiamento più serio - concludono -. Prima di dichiarare aspettiamo di leggere le carte, solo dopo esprimeremo giudizi, e proporremo eventualmente emendamenti per migliorare i regolamenti che, lo ricordiamo, dovranno obbligatoriamente passare per i consigli comunali".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, il bollettino domenicale: altri contagiati nel Forlivese

  • Non ce l'ha fatta il motociclista tamponato da un'auto: era un volto noto della città

  • Coronavirus, ci sono i primi due studenti positivi: nessuna chiusura di classi e scuole

  • Coronavirus, altri quattro casi a Predappio. Tra i contagiati anche uno studente

  • Attraversa davanti all'Electrolux, gravissimo un lavoratore investito da un'auto

  • Coronavirus, 5 pazienti in terapia intensiva. Scoppia un nuovo focolaio a Predappio

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ForlìToday è in caricamento