menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Tecnopolo, il chiarimento dalla Regione: " Progetto incompatibile con le regole europee"

"Il primo progetto del Comune non era purtroppo compatibile con le regole europee, ma in sede tecnica avevamo già individuato una soluzione. Vedremo dunque di cercare una via d'uscita insieme"

“Il primo progetto del Comune non era purtroppo compatibile con le regole europee, ma in sede tecnica avevamo già individuato una soluzione. Vedremo dunque di cercare una via d'uscita insieme”. Queste le parole di Gian Carlo Muzzarelli, assessore alle Attività produttive della Regione Emilia-Romagna, in merito alle vicenda del tecnopolo di Forlì. “La realizzazione dei tecnopoli – sottolinea Muzzarelli – è un passo di grande importanza per potenziare la rete regionale per la ricerca e il trasferimento tecnologico, per sviluppare i rapporti fra università e imprese e per la nascita di nuove imprese innovative”.

“Una rete di ricerca più forte e strutturata è altresì una condizione chiave per partecipare ai finanziamenti europei del FESR e di ‘Horizon 2020’. Pertanto – prosegue l’assessore – , anche nel caso di Forlì, occorre fare tutto il possibile per arrivare in porto in tempi utili per consentire la rendicontazione alla Ue entro il 30 giugno 2015”. Il primo progetto del Comune “non era purtroppo compatibile con le regole europee – spiega Muzzarelli – , ma in sede tecnica avevamo già individuato una soluzione da tradurre in un nuovo progetto e il nostro auspicio è che si possa procedere, pur comprendendo le difficoltà legate ai sempre più insopportabili vincoli del patto di stabilità. Vedremo dunque di cercare una via d'uscita insieme al Comune di Forlì e alle altre istituzioni del territorio; intanto insisteremo presso il Governo – conclude l’assessore – perché sia finalmente concesso agli enti locali di investire a favore della ricerca, dello sviluppo e dell'occupazione”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ForlìToday è in caricamento