Politica

Unione dei Comuni, Zattini si dimette da presidente: al voto per il nuovo presidente

I lavori, che vedranno i 32 consiglieri chiamati al voto (quello dei 16 di maggioranza varrà il doppio), inizieranno lunedì alle 21 nella sala del Consiglio comunale di Forlì

Al prossimo consiglio dell'Unione dei Comuni della Romagna Forlivese potrebbe essere eletto il nuovo presidente dopo le dimissioni del sindaco di Forlì, Gian Luca Zattini. I lavori, che vedranno i 32 consiglieri chiamati al voto (quello dei 16 di maggioranza varrà il doppio), inizieranno lunedì alle 21 nella sala del Consiglio comunale di Forlì. Il consigliere comunale di Dovadola, Riccardo Merendi, dirigente provinciale di Fratelli d'Italia, sosterrà la candidatura a presidente pro-tempore del sindaco di Dovadola, Francesco Tassinari, "come ebbi già a caldeggiare l'incarico conferitogli a vice presidente allorquando si prospettò l'uscita di Forlì".

"Credo sia la persona giusta a traghettare l'Unione in questo periodo di transizione e revisione - sostiene Merendi -. Ci sono dei nodi da sciogliere e questioni da dirimere di non poca importanza ed incidenza (vedi polizia municipale); una persona affabile, moderata e di buon senso come Tassinari ritengo possa favorire la sintesi di interessi comuni attraverso percorsi condivisi. Dovrei ribadire che l'uscita di Forli potrebbe avere effetti dirompenti sugli equilibri interni e che la scelta dell'Unione a 14 non giova, secondo me, all'efficientamento della macchina burocratica, comunque abbiamo il dovere di provare a crederci, nel perseguimento dell'interesse collettivo".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Unione dei Comuni, Zattini si dimette da presidente: al voto per il nuovo presidente

ForlìToday è in caricamento