Comuni montani / Santa Sofia

Viabilità fattore chiave per evitare l'esodo dai comuni montani: se ne parla all'Agorà del Pd

Argomenta Valbonesi: "L'Agorà vuole porre con forza all’attenzione della società provinciale il problema della viabilità di accesso ai centri della collina e della montagna come uno dei fattori da cui può dipendere la rivitalizzazione dei territori più periferici"

L’importanza della viabilità della aree interne per accrescere le opportunità di sviluppo dei territori di collina e di montagna e frenare l’esodo. Di questo ed altro si parlerà giovedì alle 18 al nuovo appuntamento con "L’Agorà della Montagna Forlivese" organizzato dal Pd. Inteverranno l'ingegner Paolo Ferrecchi, direttore generale "Cura del territorio e dell’Ambiente" della Regione; Enzo Lattuca, presidente della Provincia di Forlì-Cesena; e Andrea Corsini, assessore regionale alla mobilità e Infrastrutture. Modera l'incontro Massimo Bulbi, consigliere Regionale Pd, mentre le conclusioni sono affidate a Daniele Valbonesi, segretario della federazione forlivese del Pd. 

Argomenta Valbonesi: "L'Agorà vuole porre con forza all’attenzione della società provinciale il problema della viabilità di accesso ai centri della collina e della montagna come uno dei fattori da cui può dipendere la rivitalizzazione dei territori più periferici dove, purtroppo, non si è ancora arrestato l’esodo, soprattutto dei giovani. Le ricchezze naturali che la montagna conserva possono essere messe in valore, ma solo con un azione decisa e continuativa tesa a aggredire i divari esistenti: quelli dei  servizi alla persona ,sia sociali che sanitari e formativi, la qualità del lavoro, le reti immateriali, le infrastrutture di comunicazione ed altro".

"La viabilità, la sua scorrevolezza e la sua sicurezza, rappresenta oggi più che mai un elemento decisivo perché le imprese esistenti possano tentare di competere  alla pari con quelle più vicine ai grandi nodi infrastrutturali (autostrade, ferrovie, porti e aeroporti) - continua l'esponente dem -. Così come è altrettanto importante lo stato delle strade di penetrazione nelle vallate per i numerosi pendolari che debbono accedere alle città lungo la Via Emilia. Per questo vogliamo chiedere a Provincia e Regione cosa pensano e cosa fanno per questo problema pur consapevoli che nessuno ha la bacchetta magica. Serve però fissare delle chiare priorità che debbono considerare l’importanza di mantenere nel territorio di collina e di montagna delle comunità vive e operanti, non destinate al declino". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Viabilità fattore chiave per evitare l'esodo dai comuni montani: se ne parla all'Agorà del Pd
ForlìToday è in caricamento